Il Tirreno

Basket

Il Golfo prova a costruirsi un futuro e mette nel mirino Ianuale e Forti

di Paolo Federighi
Lautaro Berra (foto PaBar)
Lautaro Berra (foto PaBar)

Ancora a zero i rumors su Berra, Almansi, Azzaro, Turel, Cappelletti e D’antonio

06 luglio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PIOMBINO. Il mercato della serie B nazionale di basket non conosce tregua. Mentre alcune squadre hanno fatto già dei grandi colpi, lanciandosi di diritto tra le grandi favorite del prossimo campionato – il caso più eclatante è quello di Mestre dopo gli acquisti di Lo Biondo e Rubbini della Pielle e di Galmarini e Contento da Ruvo di Puglia – il Basket Golfo Piombino, invece, attende sornione gli sviluppi per affondare il colpo.

Per il campionato 2024-2025 che vedrà le squadre disputare ben 40 partite di regular season con 12 turni infrasettimanali, sappiamo dal nuovo coach Andrea Zanchi che Piombino avrà un roster ricco di giovani di talento con qualche cestista esperto. Al momento, oltre a quello dell’ex coach Damiano Cagnazzo (che guiderà l’ambiziosa Juve Caserta, che parteciperà quasi sicuramente alla B nazionale), ci sono due addii dolorosissimi tra i gialloblù, in quanto riguardano i giocatori di maggior prestigio della squadra e i due grandi idoli dei tifosi: Mattia Venucci – che è andato all’ambiziosissima Pielle – e Fabrizio Piccone. Per quanto riguarda il giocatore abruzzese nella giornata di ieri è stato ufficializzato come nuovo acquisto dalla Fortitudo Agrigento (appena retrocessa dalla serie A2 e che lì vuole tornare): la società sicliana ha dato così conferma delle voci che da giorni ormai si inseguivano su questa trattativa in corso.

Cosa accadrà quindi con il resto del roster gialloblù? Ci sarà la terza rifondazione consecutiva quasi completa? Dalle voci di mercato pare di sì, anche se tre giocatori sembrano vicini alla riconferma: si tratta di Stefano Longo, Zdravko Okiljevic e, a sorpresa, Lorenzo De Zardo. Sarebbe una grande e bella notizia per Piombino, visto che a quanto pare alcune squadre (anche di serie A2) si sono interessate al giocatore di Latina. Ma, al momento, c’è ben poco oltre le indiscrezioni. Tra gli obiettivi più seguiti dal Golfo in queste settimane ci sarebbe Nicolò Ianuale, 23 anni, punto di forza di Crema nella scorsa stagione. Per quanto riguarda il ruolo di playmaker, da giorni si parla inoltre sempre più insistentemente di un forte interessamento dei piombinesi per Francesco Forti, 30 anni, ex capitano della Libertas Livorno e reduce da una stagione in serie C a Prato. Non ci sono invece novità sugli altri giocatori gialloblù. Di certo alcune squadre di A2 e B nazionale erano interessate all’argentino Lautaro Berra e al lombardo Almansi, grande talento di 22 anni che ha appena vestito la maglia Azzurra nella vittoriosa tappa di Bratislava della Nazionale Under 23 di basket 3 contro 3. Niente di nuovo nemmeno sul futuro di Mirco Turel, del vice-capitano dell’ultima stagione, ossia il siciliano Alessandro Azzaro, del play 22enne Carlo Cappelletti e del campano ventenne Francesco D’Antonio. Sarà inoltre difficilissimo che, nei ruoli di play e di guardia, il Golfo possa trovare dei sostituti all’altezza di Venucci e Piccone. Ma, si sa, ogni squadra ha una propria storia e non è detto che quella che formerà la società gialloblù non possa essere al livello di quella precedente. Costruito il roster, resterà una cosa molto importante da progettare da subito e durante la stagione che verrà: la costruzione di un nucleo di giocatori per ripartire, in futuro, da una base solida.


 

Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport