Il Tirreno

Versilia

i versiliesi tra i prof 

Della Latta non perde il vizio: subito in rete all’esordio Masiello, un errore che pesa

Gabriele Noli

31 agosto 2021
2 MINUTI DI LETTURA





viareggio. Nuova stagione, vecchie abitudini. Simone Della Latta ha cominciato questa stagione sulla scia della precedente: segnando. Ormai, vista la cadenza (regolare) con cui accade, è un evento che non fa più notizia. Occorre comunque rammentare che il 28enne viareggino di ruolo è un centrocampista, non un attaccante: sabato si è reso artefice di una delle tre reti con cui i biancorossi si sono imposti contro il Renate. E i tifosi gli hanno perfino dedicato un coro. Lui ringrazia e guarda avanti, intento a raggiungere l’obiettivo già definito (la promozione in B). Si parte però dalla C nel ripasso del week-end dei giocatori versiliesi di scena tra i professionisti perché nessun altro più di Della Latta meritava la copertina di giornata.

In serie A è stato un sabato sera di felicità per Jacopo Furlan, che ha assistito dalla panchina al successo del suo Empoli in casa della Juventus, mentre sul giudizio della prova del centrale del Genoa Andrea Masiello, subentrato a metà ripresa, pesa l’errore nell’azione che ha portato al gol Petagna del Napoli. L’inserimento tra di Nicholas Pierini in questa categoria è puramente formale: l’attaccante infatti passerà infatti al Cesena, in C.

In serie B il derby tra Giulio Donati e Christian Dalle Mura se l'è aggiudicato il difensore del Monza, ampiamente sopra la sufficienza, mentre quello della Cremonese è rimasto in panchina dall’inizio alla fine.

Le buone notizie dalla serie C, oltre da Della Latta, giungono anche dall’esterno della Lucchese Francesco Corsinelli, tra i più positivi nel successo esterno dei rossoneri contro l’Imolese. Bene anche il ritorno tra i professionisti di Leonardo Terigi, centrale del Siena, una certezza nella vittoria interna della Robur contro la Vis Pesaro. Menzione a parte per Fabio Ponsi, difensore del Modena subentrato a fine primo tempo nel match pareggiato a Grosseto: alla prima stagione tra i grandi, se l’è cavata con disinvoltura e intraprendenza. Meno brillante la prestazione del compagno di squadra, il trequartista Nicola Mosti. E non è stato un esordio da ricordare neppure per Elia Galligani, attaccante della Carrarese sostituito dal tecnico Totò Di Natale all’intervallo del derby toscano con il Pontedera. Non sono stati impiegati i centrocampisti Alessio Bianchi (pure lui tra i marmiferi) e Davide Buglio (Padova).

Gabriele Noli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Politica e soldi

Le elezioni europee sono un grande affare: ogni eletto intasca 1,2 milioni

di Mario Neri
Ciao Franchino