Il Tirreno

Versilia

L’allarme

Due incidenti sul lavoro in un giorno in Toscana: 4 operai feriti al Teatro Pucciniano, un uomo rischia di perdere un braccio a Monsummano


	Il luogo in cui è avvenuto l'incidente sul lavoro
Il luogo in cui è avvenuto l'incidente sul lavoro

A Torre del Lago i lavoratori sono rimasti bloccati sotto al materiale di scena che stavano scaricando. Nel Pistoiese un trentenne è rimasto incastrato in un macchinario mentre lavorava in uno scatolificio

28 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





TORRE DEL LAGO. Una squadra dei vigili del fuoco del comando di Lucca è intervenuta per soccorrere quattro operai rimasti bloccati sotto a del materiale di scena che stavano scaricando all'interno del Teatro Pucciniano. All'arrivo della squadra le vittime erano già state estratte dal personale del teatro. Successivamente sono state portate in ospedale dal personale sanitario. Non sarebbero in pericolo di vita. Sull’incidente stanno facendo verifiche gli operatori della Prevenzione Igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro.

La dinamica: il camion e l’aiuto dei colleghi

I quattro operai stavano scaricando da un camion del materiale in ferro e sarebbero appunto rimasti sotto questo materiale, che - grazie all’aiuto dei colleghi subito accorsi e poi dei Vigili del Fuoco - è stato rimosso. Intervenuti per 118: automedica e ambulanze della Croce Rossa di Viareggio, della Misericordia di Torre del Lago e della Croce Verde di Viareggio

Due incidenti un giorno

Questo è il secondo incidente sul lavoro in Toscana nella giornata di martedì 28 maggio. Stamani un operaio di Pietrasanta è rimasto ferito e ha rischiato di perdere un braccio mentre si trovava al lavoro in uno scatolificio a Monsummano.

I colleghi dell'operaio si sono accorti dell'incidente e hanno cercato di fermare l'emorragia con un laccio emostatico. In breve sono

arrivati i soccorritori del 118 che hanno sedato il ferito e lo hanno trasportato in codice rosso all'ospedale fiorentino di Careggi.

Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni