Il Tirreno

Versilia

Il dolore

Lutto a Viareggio per la scomparsa di Amelia Paterni, la first lady del Carnevale

di Roy Lepore

	Amelia Paterni in una bella foto con il marito Elio Tofanelli
Amelia Paterni in una bella foto con il marito Elio Tofanelli

Moglie di Elio Tofanelli, ha condiviso con lui la passione per il Carnevale. Originaria di Monsagrati, ha dedicato la vita alla famiglia: aveva 77 anni e da tempo era malata

25 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





VIAREGGIO. Aveva 77 anni e da qualche tempo era malata: Amelia Paterni in Tofanelli è deceduta oggi nella sua abitazione. La signora Paterni era la moglie inseparabile di Elio Tofanelli, avvocato ed ex storico presidente della Fondazione Carnevale, sportivo, amante del calcio, tra i fondatori della squadra del Dukla e segretario del Viareggio calcio, oltre che conduttore televisivo. Un personaggio a tutto tondo, insomma, che ha avuto sempre al proprio fianco la moglie Amelia, anche lei carnevalara doc, la quale lo seguiva. Dove c'era Elio c'era quasi sempre anche la moglie ed erano davvero una bella coppia.

Entrambi amanti della cultura e degli intrattenimenti, Elio e Amalia non mancavano a presentazioni di libri e soprattutto di tutto ciò che ruotava intorno al Carnevale. Tanto che, pur avendo problemi di salute, Amelia Paterni non si è voluta perdere l'uscita dei carri per lo scorso Carnevale ed è stata anche alla Cittadella.

Il marito Elio se ne è andato nella notte di Natale del 2016, all’età di 79 anni. E da allora, per Amelia non è stato più come prima, anche se i figli Monica e Gianluca (che adesso vive a Viareggio e dopo essere stato per anni in Messico è tornato per stare vicino anche lui alla mamma), le sono stati vicino insieme agli altri parenti.

Amalia Paterni, originaria di Pescaglia (di Monsagrati) era sorella di Giuliano, anche lui conosciuto in città perché titolare dello storico negozio di calzature al mercato, e di Franco Paterni, consigliere della Croce Verde e presidente della Fondazione Pezzini che ha realizzato le case per anziani in via dei Comparini.

Tutta la sua vita è stata dedicata al marito, che aveva sposato nel 1972, ai figli Gianluca e Monica, ai nipoti Sofia e Roberto ai quali era molto affezionata. Il ricordo di coloro che le hanno voluto bene e di chi ha avuto modo di conoscerla è quello di una donna dal carattere allegro e sereno, doti contagiose.

La famiglia Paterni-Tofanelli è stata da sempre molto legata alla Croce Verde, ed è lì che si trova – esposta da oggi nelle sale del commiato – Amelia Paterni, in attesa di essere trasferita, tra venerdì e sabato, al cimitero per l'ultimo saluto. Cimitero dove la salma sarà tumulata nella tomba di famiglia.

La presidente della Croce Verde, Carla Vivoli, a nome dell'associazione di volontariato porge le più sentite condoglianze a tutta la famiglia.

I figli ringraziano tutti i familiari che le sono stati vicino, a cominciare dai fratelli Giuliano, Franco e la sorella Antonella. 


 

Le ultime
Il processo

Impagnatiello parla in aula: «Veleno a Giulia mentre dormiva, l’ho accoltellata al collo». I dettagli choc dell’omicidio – Video