Il Tirreno

Versilia

Opere pubbliche

Viareggio, stadio dei Pini: come procedono i lavori? Ora serve un “chiarimento” sulla tribuna

di Donatella Francesconi

	I lavori allo stadio dei Pini
I lavori allo stadio dei Pini

Al termine dell’importante intervento di recupero l’impianto avrà due tribune per un totale di 3.598 posti che sarà la capienza dello stadio rinnovato

03 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





VIAREGGIO. Non uno stop ai lavori per il nuovo stadio dei Pini da quel Genio civile che oggi è il Settore Sismica della Regione Toscana, ma una istruttoria aperta sui lavori in corso avviati per una somma di 10 milioni di spesa (3, 8 milioni da finanziamenti Pnrr) e 540 giorni di lavori. Il cantiere ha aperto nel giugno del 2023 e si avvicina il primo “compleanno”. I lavori vengono eseguiti dalla “Costigliola Antonio Srl” che si è aggiudicata l’appalto del primo lotto di interventi. Su progetto di recupero della struttura che è nel cuore di tutti i viareggini che porta la firma dello Studio Sportium di Milano..

Il nodo

Al momento, tra i temi di confronto nell’istruttoria avviata, c’è in particolare quello del rapporto tra le travi a mensola della tribuna e la copertura. Tribuna che è da sempre considerata la parte più debole dell’intero sistema-stadio, chiuso nell’estate 2018 poiché inagibile. La soluzione emersa dalla progettazione – si apprende – secondo gli uffici del Settore Sisimica della Regione, richiede chiarimenti su alcuni aspetti che sembravano «ancora irrisolti» per fugare le «perplessità» suscitate negli stessi tecnici regionali che tengono ben presente l’importanza della realizzazione dell’opera per l’intera comunità viareggina. Al momento il Settore Sismica è in attesa delle risposte che dovranno arrivare dai progettisti dello stadio dei Pini da riportare a nuova vita.
Il progetto
Tra progettisti e tecnici dell’ufficio che fa capo alla Regione vi sono già stati numerosi incontri su più aspetti della realizzazione dell’opera e il tema adesso all’attenzione – viene ricordato – «non sarà né il primo e neppure l’ultimo dei punti da chiarire», si apprende dagli ambienti tecnici. Un confronto che non sembra preoccupare neppure le imprese coinvolte nella realizzazione dell’opera. Lo stadio dei Pini, al termine dell’importante intervento di recupero, avrà una tribuna Ovest da 1.810 posti così divisi: 1.781 posti spettatori, 9 posti per persone diversamente abili, 20 posti per i giornalisti. La nuova tribuna Est, invece, avrà una capienza di 1.788 posti, divisa in due settori: uno da 579 posti dedicato al pubblico ospite, più 6 posti per persone diversamente abili; e l’altro da 1.197 posti dedicato al pubblico casalingo, più 6 posti per diversamente abili. Due le tribune, insomma, per un totale di 3.598 posti che sarà la capienza dello stadio rinnovato. Che sarà utilizzabile, per le sue caratteristiche – sono le parole dell’assessore Federico Pierucci – «fino alla LegaPro e con estensione fino alla serie B». Lo stadio avrà a disposizione spazi anche da destinare al commerciale e altro, come da relazione generale all’intervento nella quale si legge: «In futuro si potrebbero individuare una serie di attività che troverebbero sede negli spazi sottostanti come un museo dello sport viareggino, degli spazi di co-working, attività sociali in grado di mantenere vivo l’impianto ben oltre l’utilizzo sportivo domenicale».


 

Primo piano
Il processo

Chiesti 3 anni 6 mesi per Lucarelli, Apolloni e tre amici: l’accusa di violenza sessuale

Sportello legale