Il Tirreno

Versilia

Il report

Forte dei Marmi, crescita record del valore immobiliare: la zona più ambita e le quotazioni

di Angelo Petri

	Una veduta di Forte dei Marmi
Una veduta di Forte dei Marmi

Solo due località italiane hanno prezzi più elevati

25 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





FORTE DEI MARMI. Due pagine di superville e perfino un albergo di lusso: Forte dei Marmi è ben rappresentata sul sito della Lionard Luxury Real Estate, uno dei colossi dell’immobiliare fondato a Firenze nel 2008, che ha annunciato che aprirà presto una sede nella centralissima via Montauti. Dopo Firenze, Milano, Roma, Napoli, Venezia, Porto Cervo ecco il Forte che per il suo appeal immobiliare riflette bene la mission di questa società che offre proprietà di ultra lusso e un’esperienza d’acquisto caratterizzata da un servizio definito "sartoriale" e da una profonda comprensione delle esigenze di una clientela Hnwls (individuo ad alto patrimonio netto).

«Lionard – spiegano dall’agenzia – prosegue nell’obiettivo di esplorare mercati dinamici e di rilievo, portando la sua esperienza e la profonda conoscenza del settore nelle località più esclusive d’Italia. Equiparata per qualità e prestigio a mete come Saint-Tropez e Montecarlo, Forte dei Marmi sta vivendo un’interessante espansione nel settore dell’immobiliare di lusso».

L’andamento del mercato immobiliare del Forte, come rileva l’ultima indagine condotta da Fimaa-Confcommercio in collaborazione con la società di consulenza Nomisma, ha infatti registrato nel febbraio 2024 un incremento del 7,37% rispetto all’anno precedente. La zona più ambita si conferma Roma Imperiale, con quotazioni che possono superare i 14mila euro al mq. Dal report dell’Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2023 di Fimaa-Confcommercio, che ha analizzato le dinamiche del mercato immobiliare di 126 località di mare e 59 di montagna e laghi, emerge che solo a Madona di Campiglio e Cortina D’Ampezzo si toccano prezzi superiori (15mila euro a mq): subito dietro, in testa alla classifica, ci sono appunto Forte dei Marmi e Capri con 14mila euro seguite da Santa Margherita Ligure con 13mila.

È in questo scenario che Lionard si inserisce nel cuore del Forte con la nuova sede di via Giovanni Montauti 9, con l’obiettivo di essere presente sul territorio per soddisfare le richieste di una clientela molto esigente. Per il nuovo ufficio, che verrà gestito da collaboratori formati nel quartier generale di Firenze, è previsto l’inserimento di 10 nuove risorse con background accademico in diritto o economia e perfetta conoscenza delle lingue straniere».


 

Primo piano
La tragedia

Argentario, neonato morto su una nave crociera: fermata la mamma, è accusata di omicidio