Il Tirreno

Atletica: 'We Run Rome 2023', anche numerosi arbitri di calcio al via

28 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 28 dic. - (Adnkronos) - Domenica 31 dicembre 2023 torna l’Atletico we run Rome e anche quest’anno continua la partnership con gli arbitri di calcio dell’Aia, Associazione Italiana Arbitri. La prestigiosa gara capitolina varrà infatti come quarta tappa della RefereeRUN - AIA, intitolata a Stefano Mattera, l’ex presidente della sezione di Roma 1, prematuramente scomparso. Tanti gli arbitri della nostra serie A presenti al via dell'Atleticom We Run Rome 2023: tra questi Daniele Doveri, nella doppia veste di arbitro di serie A e presidente della sezione arbitri di Roma1, Valerio Marini, Var pro in Italia e dal 1 gennaio VMO (Video Match Official) della FIFA, Federico La Penna, arbitro di serie A, Paolo Valeri, ex arbitro di serie A, attuale VAR Pro alla CAN e VMO della Fifa, e l’assistente internazionale Alessandro Giallatini che fa squadra con Orsato e sarà nel team italiano ai prossimi Europei di calcio. Parteciperanno alla gara anche Carlo Pacifici, presidente nazionale Aia, e Alessandro Paone, responsabile della commissione Studio-Eventi dell’Aia. Come sempre gli arbitri correranno per AIL (Associazione Italiana per la Lotta alle Leucemie e Linfomi), charity partner della Referee Run - AIA. All’interno del villaggio Atleticom We Run Rome allestito allo stadio delle Terme di Caracalla sarà presente anche uno stand per la promozione dei Corso da Arbitro. L’Atleticom We Run Rome è organizzata da Atleticom ASD, si svolge sotto l’egida della Fidal, è inserito nel calendario nazionale e insignito del riconoscimento di Fidal Silver Label. Gode inoltre dei patrocini del CONI, Sport e Salute, di Roma Capitale e della Regione Lazio. Si tratta di uno degli aventi di running più apprezzati in assoluto. Innanzitutto per lo lo scenario: il percorso attraversa le strade e le piazze più belle della Capitale e porta con sé la poesia e fascino della tradizione romana: Terme di Caracalla, Circo Massimo, passando poi per piazza Venezia, via del Corso, piazza di Spagna, piazza del Popolo, il Pincio, villa Borghese, via Veneto, via dei Fori Imperiali e il Colosseo, per arrivare sulla linea del traguardo ancora una volta alle Terme di Caracalla; e poi per la data, quel 31 dicembre che segna per tutti la fine dell'anno ma anche l’opportunità di far festa, e farlo nella città più bella del mondo, dopo aver trascorso un intero pomeriggio correndo o passeggiando tra le meraviglie della Capitale, diventa un’occasione imperdibile per chi ama Roma.
Primo piano
L’emergenza

Talamone, è morta la balena che era rimasta incastrata in porto – Video

di Ivana Agostini