Il Tirreno

A tavola con noi
L'evento

Se camminando degustiamo: alla Mangialonga di Pontedera dieci chilometri di eccellenze

di Enrico Bimbi
Se camminando degustiamo: alla Mangialonga di Pontedera dieci chilometri di eccellenze

Salumi, formaggi, frati e vini tra borghi e verde: come partecipare

04 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Le eccellenze si degustano camminando. La Mangialonga di Pontedera, in provincia di Pisa, diventa maggiorenne con la XVIII super edizione in calendario domenica 19 maggio. Le prenotazioni sono già aperte. La manifestazione cult del comune di Pontedera attrae appassionati da ogni angolo della regione ed anche oltre. La formula piace e funziona: si tratta di una rilassante e facile camminata di circa 10 chilometri da fare in tutta calma tra borghi medievali, bellezze boschive e campestri, con svariate soste rifocillanti nelle quali si degusta il meglio dell’enogastronomia locale.

Chi partecipa vive con famiglia e amici un giorno nella natura e in pratica fa colazione, pranzo, merenda e cena con selezionate eccellenze alimentari, avendo a disposizione la degustazione di oltre 70 vini pregiati, più alcune birre artigianali. Quest’anno sono tante le novità. Si parte a pancia piena, dal Centro ippico Lo Scoiattolo, dopo avere assaporato eccellenze di grandi norcini, come il Vitello Concio Pontederese di Marco Desideri dell’omonima macelleria in Pontedera, l’eccellente prosciutto artigianale di suino grigio Adriano Miniero del Centro carni, sempre dalla citta della Vespa, la spalla di Grigio e la finocchiona insaccata e lavorata a mano del noto norcino Sergio Falaschi di San Miniato. Sempre alla partenza troveremo il primo banco d’assaggio vini gestito dai sommelier Fisar: bollicine, bianchi e rosati. Una sgambata, un po’in salita di alcune centinaia di metri, e si arriva nel borgo medievale di Treggiaia dove ci aspetta una tradizionale ribollita toscana e il banco d’assaggio dei “Rossi giovani”. Ancora due passi per arrivare alla Madonna di Ripaia per assaporare l’olio Col di Conca con bruschette. Si attraversa il bosco per giungere alle porte di Montecastello per una tappa spettacolare all’azienda agricola frantoio Val di Lama, con oli evo monovarietali, pasta artigianale Martelli cucinata espressa al cacio e pepe in un maxi padellone dallo staff di cucina del ristorante del caseificio Famiglia Busti, Il Rifocillo, degustazione eccellenze casearie Famiglia Busti (tra cui il pregiato Tre Latti Lari) e degustazione vino Aliotto della Tenuta Podernovo di Terricola della famiglia Lunelli. Nel centro del borgo di Montecastello ci sediamo per degustare i fagioli (cannellini selezionati da Agritalia Pontedera) all’uccelletta (in zona si chiamano così, al femminile) con salsicce artigianali speciali della macelleria Desideri. Qui ci sono in degustazione importanti vini del territorio divisi in due banchi d’assaggio: Rossi Affinati e Doc Terre di Pisa.

Poche decine di metri separano dalla tappa successiva nella bellissima villa castello Torrigiani Malaspina dove Giovanni Cannas ci aspetta per farci degustare i suoi formaggi del Lischeto di Volterra, insieme al miele e altri derivati delle api della Casina di Michele e le birre agricole artigianali J63 prodotte nella tenuta Torre a Cenaia. Una bella camminata ci porta a La Rotta nella cantina del conte Aldobrando degli Azzoni Avogadro che mette a disposizione la degustazione l’intero e recensito parco vini. In questa location la maestra pasticcera Debora Mangini di Fondemà Pontedera, darà prova della sua bravura portando all’assaggio alcune creazioni.

Finale al parco fluviale di La Rotta con frati, fritti dai cuochi del gruppo culturale Il Mattone, spumante dolce San Colombano della Fattoria Uccelliera e il caffè selezione della Cittadella. Il servizio navetta porterà a riprendere l’auto parcheggiata alla partenza. L’acqua è sempre disponibile durante tutto il percorso. Menù differenziati per vegani e celiaci. Gli amici a 4 zampe sono i benvenuti. Il concorso foto più bella della Mangialonga sarà premiato con una cena per due persone nei ristoranti cittadini: Rewind, Bisteccardente, Aeroscalo.

La quota di partecipazione è di 25 euro a persona adulta, 10 bambini da 6 a 10 anni, fino a 5 anni gratis. Informazioni e iscrizioni presso: Uffico Turistico in via Piaggio 82 Pontedera, tel. 388 7583081, 0587 299250, 0587 299605, mangialonga@comune.pontedera.pi.it


 

Primo piano
L’addio

Morte di Mattia Giani, chiesa gremita per l'ultimo saluto al calciatore. La fidanzata: «Sarai sempre la metà del mio cuore»