Il Tirreno

Pontedera

Cenaia. Niente da fare il San Donato passa con un gol per tempo

Cenaia. Niente da fare il San Donato passa con un gol per tempo

Sconfitta numero 14 per gli arancioverdi

29 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





CRESPINA. Lorenzana Continua a sfuggire la vittoria al Cenaia che, in trasferta sul campo del San Donato Tavarnelle, subisce la sconfitta numero quattordici del suo campionato. Un risultato sostanzialmente senza appello per la formazione di Iacobelli, costretta dai padroni di casa a difendersi per lunghi tratti di gara fino al secondo gol della sicurezza, creando al contempo una sola vera occasione da rete in tutta la partita. Il San Donato Tavarnelle, infatti, imposta fin da subito un ritmo indiavolato che lo porta spesso davanti alla porta difesa da Borghini. Già al terzo minuto Bellini ha la palla del vantaggio, ma spreca calciando alto. Brividi ancora al 7’ per la punizione di Frosali, a pochi centimetri dall’incrocio, e all’11’ per la conclusione da distanza ravvicinata di Calamai murata in area piccola. L’assedio dei padroni di casa breccia la difesa del Cenaia poco dopo il quarto d’ora. Barazzetta calcia verso la porta, Borghini respinge in campo, sulla ribattuta si avventa Bocci che tira e trova la deviazione di mano di Signorini. L’arbitro assegna il calcio di rigore e dal dischetto Neri non perdona.
Dopo un altro episodio in area del Cenaia, stavolta senza conseguenze secondo l’arbitro D’Andria, i ragazzi di Iacobelli cercano finalmente di portarsi in avanti e imbastire una reazione. Sforzi che portano, poco prima della mezz’ora, alla rete di Fontana con un bel tiro dal limite dell’area: ma il direttore di gara annulla il gol per una posizione di fuorigioco davanti al portiere di casa Manzari. Da questo momento il Cenaia non crea più occasioni importanti. È anzi il San Donato Tavarnelle a rifarsi pericolo più volte, a partire dal coast-to-coast che vede Neri presentarsi solo davanti a Borghini e sprecare sul fondo.
Le folate della squadra guidata da Collacchioni non si fermano, anzi si intensificano sul finire del primo tempo, con Borghini chiamato agli straordinari per bloccare il tentativo di Bollini in area e poi per deviare in angolo il tiro di Chiti da pochi passi. La ripresa segue lo stesso canovaccio della prima frazione. Il San Donato Tavarnelle continua a cercare con insistenza la rete del 2-0 che arriva al 59’: Frosali fa da torre in area e appoggia per Ballini che segna il più facile dei gol. Domenica si torna a giocare al Favilli-Pennati, in una sfida che sarà forse ancora più complicata: arriverà infatti il Grosseto, alla ricerca di punti promozione dopo esser caduto nello scontro diretto contro il Tau Altopascio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La guida

Pensioni anticipate e lavori usuranti: via alle richieste. I requisiti e la scadenza per le domande

di Leonardo Monselesan
Le nostre iniziative