Il Tirreno

Pontedera

Dilettanti

Mobilieri, prima in casa sulle ali dell’entusiasmo

di Alessandro Marone
Il match dei Mobilieri Ponsacco con la Pistoiese
Il match dei Mobilieri Ponsacco con la Pistoiese

Striscia positiva di successi e due vittorie in rimonta per il Ponsacco. Al Comunale arriva il Grosseto, con qualche guaio e voglia di punti

28 settembre 2022
2 MINUTI DI LETTURA





PONSACCO. Ritorno in campo dopo dieci giorni ed esordio al Comunale per i Mobilieri Ponsacco: fischio d’inizio alle 15 per il match contro il Grosseto, valido per la 4ª giornata del girone E (turno del 25 settembre posticipato per le elezioni politiche).

Continuità la parola d’ordine per la truppa di mister Francesco Bozzi, intenzionata a bagnare il debutto tra le mura amiche prolungando la striscia positiva e galvanizzata da due successi consecutivi in rimonta: tris (3-1) sul neutro di Rignano sull’Arno alla matricola Terranuova Traiana, impresa (1-2, rossoblù in 10 poco dopo il momentaneo svantaggio) nella tana del Seravezza Pozzi griffata dal bomber Nieri (tre reti nelle ultime due partite) e dal centrocampista Fratini, ex della sfida contro i maremmani. «Dopo un match come quello contro il Seravezza sarebbe stato bello tornare in campo dopo pochi giorni, perché quando c’è l’entusiasmo della partita sicuramente ti aiuta anche per la successiva», le parole di Bozzi. «Dieci giorni sono lunghi, abbiamo caricato un pochino di più la scorsa settimana e negli ultimi giorni abbiamo lavorato sulla rifinitura». Capitolo formazione. Il tecnico dovrebbe riproporre gli stessi 11 che sono scesi in campo dall’inizio al Buon Riposo contro i versiliesi. Out per squalifica il difensore mancino Macchi, sicuro il rientro di capitan Lici, da valutare le condizioni di Mencagli: l’attaccante, non al meglio, figura nell’elenco dei convocati e potrebbe essere un’arma a gara in corso. Sui prossimi avversari: «Squadra esperta con due difensori centrali di categoria superiore e con buona struttura. Biancorossi pericolosi sia con gli esterni veloci e bravi tecnicamente che davanti con il giovane Rotondo (classe 2003, a segno nelle ultime due partite)». Grosseto alle prese con turbolenze societarie e "affamato": maremmani di mister Liguori (subentrato due settimane fa a Silva; debutto con ko per 2-1 in rimonta ad opera del Città di Castello, biancorossi in inferiorità numerica in occasione del rigore che ha portato al pari) fanalino di coda e a caccia dei primi punti.

Le altre partite della 4ª giornata del girone E: Ostiamare-Ghiviborgo 1-1, Livorno-Seravezza Pozzi 2-0 (giocate sabato); Poggibonsi-Orvietana 2-2 (ieri); oggi alle ore 15:00: Montespaccato-Città di Castello, Pianese-Sangiovannese, Sporting Trestina-Follonica Gavorrano, Tau Altopascio-Flaminia Civitacastellana, Arezzo-Terranuova Traiana (ore 17:00).

La classifica: Arezzo e Livorno* 9; Pianese 7; Ghiviborgo*, Mobilieri Ponsacco, Sangiovannese, Flaminia Civitacastellana 6; Città di Castello 5; Follonica Gavorrano, Sporting Trestina, Tau Altopascio, Poggibonsi*, Ostiamare*, Seravezza Pozzi* 4; Terranuova Traiana 3; Montespaccato e Orvietana* 1; Grosseto 0. *una partita in più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La sentenza

Pisa, morto a 52 anni per l’amianto respirato sulle navi della Marina: la figlia risarcita dopo 24 anni

Il commento audio

Morte di Mattia Giani, il direttore del Tirreno alla partita della vergogna: «Una crudele idiozia»