Il Tirreno

Lucca

calcio serie d 

Ghiviborgo, tutti a disposizione per la sfida contro il Mezzolara

Michele Citarella

In caso di vittoria nel recupero la squadra di Venturi supererebbe tre avversarie Capitan Bartolini striglia i compagni: occhio alle disattenzioni in difesa

27 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Michele Citarella

GHIVIZZANO. Campionato fermo per due settimane, ma non per il Ghiviborgo, impegnato a recuperare due delle sfide saltate nelle precedenti settimane a causa del Covid.

Due sfide importanti, perché si tratta di due scontri diretti che saranno certamente decisivi per le sorti della squadra, che potrebbe addirittura fare festa senza nemmeno giocarsi i patemi d’animo dei playout. Per ambire a questo, che sarebbe un vero e proprio miracolo sportivo, c’è però bisogno di un cambio di rotta netto nelle sfide contro le dirette concorrenti e squadre quindi alla portata.

Gli uomini di Simone Venturi infatti hanno costruito la propria risalita in classifica facendo i grandi contro le grandi e i piccoli contro le piccole, generando quindi uno stato d’animo dai due volti. In queste settimane si è passati dai grossi rimpianti ai grandi entusiasmi, dalle mani nei capelli alle mani al cielo dalla gioia. Il capitano Daniele Bartolini chiama a raccolta i suoi compagni per cambiare rotta anche con le squadre alla portata: «Dobbiamo tenere il pallino del gioco evitando disattenzioni difensive, che ci hanno indubbiamente condizionato nel cammino. Dobbiamo essere sempre al pezzo senza perdere la concentrazione, evitando uscite che possono lasciare sguarnita la nostra difesa». C’è poi un altro auspicio nelle parole del capitano: «Se contro le grandi possiamo dire di aver avuto quella “fortuna che aiuta gli audaci”, stessa cosa non possiamo dire che sia avvenuta in occasione degli scontri diretti, dove abbiamo pagato a caro prezzo una minima leggerezza che ci può stare nell’arco dei novanta minuti».

La sfida di domani è quella contro il Mezzolara, squadra che ha sei punti in più del Ghiviborgo e una gara da recuperare in più. Gara che potrebbe valere doppio: in caso di successo interno infatti, la squadra di Venturi otterrebbe un doppio vantaggio. Il primo è quello di staccarsi dal Sasso Marconi e portarsi sopra a Mariglianese e Seravezza.

Il secondo è quello di riportare proprio gli avversari di domani nuovamente invischiati nelle zone calde della classifica. I romagnoli arriveranno in Valle del Serchio un po’ affannati: dopo un gennaio – febbraio vissuto quasi sempre ai box a causa del Covid, da un mese sta giocando sistematicamente una partita ogni tre giorni.

Altra caratteristica degli avversari del Ghiviborgo è quella di prendere pochi gol da fuori area. L’auspicio è quello che i piedi buoni di Bartolini possano negare queste statistiche. In merito alla formazione che dovrebbe scendere in campo, Venturi non ha particolari problemi. La sosta di domenica ha permesso il recupero di qualche acciaccato (Nieri) e tutti dovrebbero essere a disposizione. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La ricostruzione

Morto in moto a Grosseto, chi era il dentista Lapo Bernardi e la testimonianza: «Ho visto la manovra fatale»

di Maurizio Caldarelli