Il Tirreno

Lucca

In strada con il "fiuto" degli investigatori

Lucca, vigili a quattro zampe: con Rey e Quark nasce l’unità cinofila

Lucca, vigili a quattro zampe: con Rey e Quark nasce l’unità cinofila

Un aiuto fondamentale nella lotta allo spaccio

26 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Vigili a quattro zampe. Come già avviene in molte grandi città, anche la polizia municipale di Lucca si dota di un nuovo strumento di sicurezza e prevenzione: nasce l'unità cinofila del nucleo di Sicurezza urbana composto da tre agenti e due cani.

Questa mattina la nuova articolazione della Polizia locale lucchese è stata presentata dall'assessore alla sicurezza e vice sindaco Giovanni Minniti insieme all'assessore alla tutela del benessere animale Cristina Consani, al presidente del Rotary Club di Lucca Giuseppe Lunardini e al past president Giancarlo Nolledi, al comandante Maurizio Prina. Il nucleo è composto dagli agenti conduttori Francesco Pellegrini, Antonio Parducci e Davide Marlia – coordinati dall'ispettore Massimo Urbani – e dai due nuovi “agenti a quattro zampe” entrati in servizio da poche settimane: un pastore belga – Malinois di nome Rey e un pastore tedesco di nome Quark donato dal Rotary Club di Lucca.

«Ringrazio il Rotary Club di Lucca che con la donazione del cucciolo di Pastore Tedesco ha reso possibile il completamento in tempi brevi della nuova unità – afferma l'assessore Minniti – si tratta di un'importantissima acquisizione per il Nucleo di sicurezza urbana che avrà due magnifici cani specializzati nella ricerca delle sostanze stupefacenti. Un aiuto fondamentale per controllare il territorio cittadini e operare con grande efficacia azioni di lotta e prevenzione dello spaccio in moltissimi contesti».

«Il Rotary Club di Lucca è lieto di aver dato il suo contributo al completamento dell'unità cinofila della Polizia Municipale – afferma il presidente del Rotary Club di Lucca Giuseppe Lunardini – un supporto che si colloca sul piano della collaborazione del nostro club con le Istituzioni del territorio e che potrà avere un impatto positivo a livello provinciale visto che grazie a convenzioni, il nucleo potrà essere a disposizione anche di altre Forze dell'Ordine».

I cani Rey e Quark stanno effettuando il periodo di addestramento specifico. Rey ha iniziato già oltre sei mesi fa ed è in una fase avanzata di addestramento, Quark più giovane e all'inizio del percorso. È importante sapere che i cani non vivranno nel Comando della Polizia Municipale ma direttamente a casa con i rispettivi agenti, infatti per vivere bene e per ottenere i migliori risultati è assolutamente necessario creare un forte legame fra uomo e cane. Per facilitare il trasporto durante le operazioni la Polizia Municipale si è dotata di un mezzo appositamente adattato. l

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Vespa World Days
Le voci dei vespisti

Vespa World Days a Pontedera, cala il sipario sul maxi raduno: «La cosa più bella? Gli amici e che meraviglia la parata»

di Federica Scintu