Il Tirreno

Versilia

La tragedia

Viareggio, muore a 60 anni per un malore improvviso lo psichiatra Simone Bertacca


	Simone Bertacca
Simone Bertacca

Il medico ha lavorato a Parma e poi a Reggio Emilia. Il funerale sarà il 2 maggio alle 16 nella chiesa di San Paolino

29 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





VIAREGGIO. Aveva lasciato Viareggio quando – giovane laureato in psichiatria all’università di Pisa – aveva vinto un concorso all’Asl di Parma, ma il salmastro lo aveva portato con sé nel lavoro quotidiano tra salute mentale e dipendenze. Domenica 28 aprile un malore improvviso ha stroncato la vita di Simone Giuseppe Bertacca, 60 anni, per molti anni psichiatra nell’Unità di strada del SerDP dell’Asl di Parma, poi al Centro di Salute mentale Polo Est, dall’ottobre 2019 in forza al Servizio dipendenze patologiche del Dipartimento ad attività integrata Salute mentale e dipendenze patologiche dell’Asl Irccs di Reggio Emilia. Nel 2021, infine, Bertacca era diventato responsabile dell’Unità operativa semplice del SerDP di Guastalla.

«Simone era geniale»: così lo ricorda con il Tirreno lo psicoterapeuta Carlo Pruneti: «Aveva una grande abilità clinica ed era in grado di fare la “radiografia” al paziente che aveva davanti. Voglio esprimere tutto il mio apprezzamento per Simone e tutto il mio dispiacere per la sua scomparsa prematura».

I colleghi – si legge nel comunicato diffuso dalla Azienda sanitaria di Reggio Emilia – «lo ricordano come un compagno di lavoro gioviale, arguto, generoso, informale e un professionista non comune». Uno psichiatra per il quale «lavorare coi giovani, per i giovani (e meno giovani), che abusassero o meno di sostanze, operare con le scuole e nelle scuole e per la collettività era il pane quotidiano, l’ambito in cui rendeva meglio e meglio sentiva di darsi. Era molto apprezzato e non a caso alcuni tirocinanti avevano aperto un blog dal nome “Blog di coloro che hanno avuto la fortuna di conoscere il dottor Bertacca”». Tra i colleghi che lo hanno incontrato sulla propria strada, Barbara Bezzi scrive: «Sei stato uno psichiatra di grandissima intelligenza e lungimiranza e la tua “toscanità” ti ha reso inarrivabile. I tuoi pazienti ti amavano moltissimo e questo, caro Simone, fa proprio una grande differenza».

Bertacca lascia l’anziana madre residente alla Migliarina e i familiari tutti il cui messaggio è: «Teniamolo sempre vivo mettendo in pratica i suoi insegnamenti. Facciamo sempre il bene». Nel tardo pomeriggio di domani la salma sarà nelle sale del commiato della Croce Verde. I funerali sono giovedì alle 16 a San Paolino.


 

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati