Il Tirreno

Versilia

L’evento

Le elezioni rischiano di far slittare lo spettacolo delle Frecce tricolori a Pietrasanta

Le elezioni rischiano di far slittare lo spettacolo delle Frecce tricolori a Pietrasanta

Esibizione in programma il 13 maggio, in concomitanza con la tornata amministrativa. In caso di stop all’esibizione, una soluzione potrebbe essere quella di anticipare la data al 25 aprile

28 febbraio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





PIETRASANTA. Frecce Tricolori a rischio cancellazione. L’appuntamento con la Pattuglia acrobatica nazionale, in agenda il prossimo 13 maggio a Tonfano, potrebbe infatti essere cancellato o posticipato ad altra data. Perché va a coincidere con la tornata delle elezioni amministrative di Pietrasanta fissata nei due giorni successivi.

Una concomitanza inopportuna per diverse motivazioni.

Una su tutte quella che si lega alla presenza, sul territorio, delle forze dell’ordine a margine dell’evento: presenza che verrebbe meno, sia pure in parte, visto che sempre le forze dell’ordine, polizia municipale inclusa, sarebbero già in servizio alla vigilia del voto nei diversi plessi scolastici. Da qui le perplessità del prefetto. Tanto che a Marina di Pisa, dove l’esibizione delle Frecce Tricolori è fissata proprio nel giorno del voto, domenica 14 maggio, viene dato quasi per certo l’annullamento.

«Confermo che siamo in attesa di aggiornamenti, al riguardo, da parte dell’Aeronautica militare. Come amministrazione comunale abbiamo già predisposto tutti gli atti necessari, ma proprio la concomitanza con le elezioni mette in questo momento in dubbio lo svolgimento della manifestazione nel giorno previsto. Ne sapremo di più in settimana», le parole dell’assessore Francesca Bresciani.

In caso di stop all’esibizione, una soluzione potrebbe essere quella di anticipare la data al 25 aprile – ipotesi molto complicata – o ancora, di posticiparla alle settimane successive. Opzione forse più fattibile, ma in questi casi bisogna fare i conti con il calendario, particolarmente affollato delle pattuglie acrobatiche. Insomma il rischio che la manifestazione sia rinviata a data da destinarsi c’è, anche se dal Comune si professa esercizio di ottimismo. Nessuno, infatti, dalle parti del municipio intende rinunciare a una manifestazione che alla voce turismo e promozione ha ben pochi eguali.

Nel frattempo la giunta Giovannetti, con una delibera, ha messo a punto il programma: giovedì 11 maggio è previsto lo svolgimento delle prove generali, sabato 13 maggio l’esibizione vera e propria. Con tanto di festa finale per il saluto ai piloti. Scenari, come detto, però, più che mai a rischio: l’ultima parola, a questo punto, spetterà al prefetto. E al ministero dell’Interno.
 

Primo piano
Bolkestein

Concessioni balneari, la Toscana “brucia” Roma: c’è l’indennizzo per chi perde l’asta. Chi esulta e chi è perplesso

di Mario Neri