Il Tirreno

Migranti: Fratoianni, 'Bossi-Fini fallimento, è ora di cambiare strada'

27 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 27 giu. (Adnkronos) - "Il ministro Piantedosi può continuare tranquillamente a definire la richiesta di cambiare o di abolire la Legge Bossi-Fini uno slogan, facendo finta di non capire che è proprio quella normativa da decenni ormai che sta dimostrando tutti i fallimenti dei governi nelle politiche sui flussi migratori". Lo afferma Nicola Fratoianni dell’Alleanza Verdi Sinistra. "Tuttavia sia Piantedosi che Meloni non possono far finta di niente di fronte alle continue sentenze della magistratura che sgretolano tutti i provvedimenti ingiusti e inutilmente feroci decisi da questo governo. L’ultima sentenza arriva dal tribunale di Crotone ed è chiara: il fermo della nave Sos Humanity 1 era illegittimo, - prosegue il leader di SI - la Guardia Costiera libica non fa ricerca e soccorso in mare, nelle cosiddette operazioni di recupero non vengono rispettati i più elementari diritti umani e della dignità della persona". "Addirittura il ministero di Salvini, quello di Piantedosi e quello di Giorgetti, insieme alla locale questura e alla Guardia di Finanza devono corrispondere un risarcimento alla Ong. E anche la Corte d’Appello di Roma, pur confermando la prescrizione per due alti ufficiali della Marina Militare sul naufragio e il ritardato soccorso di Nave Libra che nel 2013 provocò vittime, ha rigettato le assoluzioni confermando il carattere criminogeno del comportamento che ritardò i soccorsi. Ma i ministri del governo Meloni lo vogliono capire una volta per tutte - conclude Fratoianni - che la priorità è salvare vite ? Che la loro ideologia emergenziale non porterà a nulla di buono?".
Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport