Il Tirreno

**Cybersicurezza: Mantovano, 'tracciare criptovalute contro riscatti, tema al centro G7'**

16 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 17 mag. (Adnkronos) - "Condividiamo la necessità di intervenire sugli strumenti di tracciamento dei flussi delle criptovalute, normalmente impiegate dai criminali per le transazioni finanziarie relative ai riscatti" legati ad attacchi hacker, i cosiddetti 'ransomware', ovvero blitz in Rete volti a mandare in panne un sistema per poi 'liberarlo' dietro pagamento di un riscatto. La necessità di porre sotto la lente di ingrandimento i flussi di criptovalute viene rimarcata dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano, intervenendo al gruppo di Lavoro G7 sulla cybersicurezza. "Confermo la determinazione del governo italiano – in linea con la Dichiarazione congiunta della 3° edizione del Summit Counter Ransomware Initiative del novembre 2023 – di disincentivare il pagamento dei riscatti associati a questi attacchi e di ragionare su forme di regolamentazione dell’impiego delle monete virtuali, molto utilizzate in questo ambito. I ministri delle Finanze G7 si riuniscono la prossima settimana: potrebbe essere utile condividere con loro la vostra discussione su questi temi attraverso gli Sherpa", la proposta di Mantovano: "Al riguardo condividiamo che l’impegno a disincentivare il pagamento dei riscatti sia inserito anche nella Dichiarazione conclusiva del vertice dei Capi di Stato e di Governo del prossimo giugno".
Le ultime
Cibo e pericoli

Cereali ritirati dai supermercati italiani: si rischia di soffocare

Cinema in Toscana