Il Tirreno

Riforme: Meloni, 'premierato riguarda futuro, non tocca né me né Mattarella'

14 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 14 mag. (Adnkronos) - Il referendum sul premierato, se non si dovesse arrivare "a una convergenza" in cui confida, "non è un referendum su di me, in teoria non mi riguarda, se passasse" la riforma "entrerebbe in vigore la prossima legislatura, di qui ad allora a Roma si dice' beato chi c'ha un occhio'...". Così la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, in un'intervista a Milano con Maurizio Belpietro per il 'Giorno de La Verità'. Dunque "non è un referendum sul presente, vedo sempre tirare per la giacchetta il presidente della Repubblica, ma nel 2028 saremo anche verso la fine del mandato di Sergio Mattarella, è una riforma che guarda al futuro". Mentre, secondo Meloni, "si sta cercando di personalizzare lo scontro sul referendum, sperando in un revival delle dimissioni di Renzi" ma quella costituzionale è invece "una riforma necessaria. È la madre di tutte le riforme, sulla quale spero che si possano costruire delle convergenze che, se non dovessero arrivare, devo chiedere ai cittadini cosa ne pensano".
Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole