Il Tirreno

Ungheria: Bonelli, 'Salis di nuovo in catene, Meloni condanni'

28 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 28 mar. (Adnkronos) - "Il modo in cui l’Ungheria continua a trattare Ilaria Salis, portandola in Tribunale al guinzaglio, è inaccettabile: il governo Meloni superi le reticenze dovute alla sua vicinanza con Orban e si faccia portavoce di una netta e immediata condanna, utilizzando ogni strumento diplomatico e politico a disposizione per assicurare che sia fatta giustizia. Il trattamento subito da Salis, costretta a comparire in aula in catene e a vedersi negata la possibilità degli arresti domiciliari, è un'aperta sfida dell’Ungheria, sotto la guida di Orban, ai valori e alle norme dell’Unione Europea. Se l'Europa vuole rimanere fedele ai suoi principi fondanti, non può ignorare queste violazioni e deve prendere posizione. L’Ungheria va posta fuori dall’Europa. In questa lotta per i diritti e la dignità, non possiamo tollerare compromessi o silenzi”. Così il co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli.
Vespa World Days
Le voci dei vespisti

Vespa World Days a Pontedera, cala il sipario sul maxi raduno: «La cosa più bella? Gli amici e che meraviglia la parata»

di Federica Scintu