Il Tirreno

Da venerdì 26 a domenica 28 maggio

Cielo, stelle e pianeti: l’astronomia in festival in Fortezza Nuova

di Roberto Riu
Cielo, stelle e pianeti: l’astronomia in festival in Fortezza Nuova

26 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA







Livorno Tutti con lo sguardo verso il cielo per osservare stelle e pianeti con “Universo in Fortezza” il “Festival dell'astronomia” che da oggi, venerdì 26 maggio a domenica 28 maggio, anima la Fortezza Nuova a cura dell' Alsa (associazione livornese di scienze astronomiche) con una serie di eventi divulgativi rivolti alla cittadinanza, adatti a tutte le età, fra osservazioni strumentali, mostre e conferenze col patrocinio del Comune e del Museo di Storia naturale.

«Questa manifestazione di astronomia – spiegano gli organizzatori Alessio Biondi, Daniele Righetti e Massimo Del Greco - costituisce una novità nel territorio livornese e si colloca all’interno di un percorso divulgativo della astronomia e della scienza in generale, che rientra nello statuto Alsa. Da sempre l’umanità si interroga sul proprio posto all’interno dell’Universo e l’astronomia accende passione e curiosità in persone di ogni età e cultura. La meraviglia che genera in noi il cielo stellato e la bellezza affascinante dell'universo farà da guida in questo festival».

Si comincia venerdì 26 maggio alle 18 con l'apertura della mostra di astrofotografia nella sala degli Archi con 50 scatti a grande formato realizzati da soci Alsa raffiguranti stelle, galassie e pianeti.

Si prosegue alle 21 con la prima della serie di conferenze sulle varie tematiche astronomiche con la partecipazione di astronomi ed astrofili ed un focus sulle donne e l'astronomia. Alla conferenza di apertura “Esplorare i confini dell'Universo” parteciperanno Massimo Carpinelli (Osservatorio gravitazionale europeo ed Università Milano-Bicocca), Maria Felicia De Laurentis (progetto EHT ed Università Federico II di Napoli) con la giornalista Letizia Davoli. Domani previste quattro conferenze (dalle 19) “Universo, l'astronomia cerca risposte”, “Donne nell'astronomia”, “La missione Esa-Plato” e “Donne in ascolto nel cosmo”. Nelle conferenze di domenica (dalle 18,15) si parlerà di “Fabrica Progetti- 10 modi in cui la Luna cerca di ucciderti”, “Eutropia Architettura – L'utopia della realtà: una città di fondazione su Marte”, “Donne nell'astronomia”, “Virgo e le onde gravitazionali” ed infine “Alla scopert degli esopianeti con la missione Ariel”. Durante il festival nello spazio all'aperto sulla collinetta l'Alsa metterà disposizione del pubblico i propri telescopi per osservare il Sole, la Luna, i pianeti e le stelle. Una sezione del festival sarà curata dal prof Sebastiano Trovato, punto di riferimento italiano per la gnomica.

Info: oggi venerdì 26 maggio dalle 18 alle 24; domani sabato 27 maggio stesso orario. Domenica 28 maggio aperta dalla mattina.
 

Primo piano
L’incidente

Gavorrano, scontro fra tre macchine: tre persone ferite e portate in ospedale