Il Tirreno

Terremoto nell’arte Usa Koons cambia “scuderia”

LO SCULTORE DA 91 MILIONI DI DOLLARI  

28 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





NEW YORK. Jeff Koons ricomincia da Pace: la superstar del mercato dell'arte ha divorziato dalle gallerie Gagosian e David Zwirner per essere rappresentato in esclusiva mondiale dalla Pace Gallery. L'annuncio congiunto è un terremoto per il mercato dell'arte contemporanea. «A volte nella vita professionale ci si trova a un bivio», ha detto Koons, annunciando il cambio di rotta: «L'ultimo anno mi ha permesso di riflettere su cosa voglio ottenere con il mio lavoro e, per portarlo al massimo del potenziale, ho deciso che un cambiamento dell'ambiente in cui le mie opere sono mostrate e sostenute sarebbe stato positivo». Secondo Koons il trasferimento da Pace offrirà «enormi opportunità» per la produzione delle sue opere: la galleria fondata oltre 60 anni fa da Arne Glimcher storicamente collabora con i suoi artisti per realizzare costose sculture monumentali. «Pensiamo di avere qualcosa che può contribuire alla sua carriera», ha detto Marc Glimcher, il figlio di Arne, a ArtNew News. Koons collaborava con Gagosian dal 2001 e con Zwirner dal 2013. Koons ha 61 anni. È noto, oltre che per la serie di dipinti e sculture «Made in Heaven» ispirata dalla ex moglie Ilona Staller, per opere di acciaio inossidabile che raffigurano giocattoli gonfiabili o a buon mercato, dai «balloon dogs» ai tulipani giganti. Nel 2019 un coniglio in inox del 1986 è stato venduto per 91,1 milioni di dollari. —

Elezioni: i ballottaggi
Il voto

Ballottaggi in Toscana: a Firenze vince Funaro. Montecatini al centrosinistra, ribaltone a Rosignano. Tutti i sindaci eletti – Video

di Federica Scintu