Il Tirreno

Sport

STASERA L’ALTRA SEMIFINALE 

Ecco Il derby del Golfo Psg-Manchester City è anche geopolitica

Ecco Il derby del Golfo Psg-Manchester City è anche geopolitica

28 aprile 2021
1 MINUTI DI LETTURA





PARIGI. Una sfida fra giganti quella di questa sera al Parco dei Principi, dove una sfilata di star del calcio tenteranno di conquistare la finale di Champions: il Psg - sconfitto alla sua prima volta, nella passata edizione a Lisbona dal Bayern, tenterà il bis respingendo il Manchester City che all'ultima tappa non è mai arrivato. Non solo il match delle star con Neymar contro De Bruyne però, perché dietro i due top club c'è il derby geopolitico fra due potenze del Golfo, Qatar ed Emirati Arabi, che stavolta si affrontano su un terreno di calcio.

Se in campo gli occhi saranno puntati sulle star parigine - Mbappé e Neymar soprattutto - e su quelle londinesi - De Bruyne e Foden - dietro le quinte sono le due potenze che controllano i club a scontrarsi: QSI (Qatar Sports Investments, da 10 anni proprietaria del PSG) e Abu Dhabi United Group, proprietaria del City dal 2008. Un derby degli emiri sui campi di calcio europei che promette scintille e che arriva sulla scia della crisi del Golfo, con il Qatar - prossimo organizzatore dei Mondiali di calcio nel 2022 - che fu isolato dall'Arabia Saudita e dai suoi alleati, compresi gli Emirati al culmine di una diatriba fatta di accuse reciproche, rotture diplomatiche e «fake news». —

Primo piano
Il brutto gesto

Vandalizzate quattro sculture di Giò Pomodoro in mostra a Pietrasanta