Il Tirreno

Pontedera

Ignacchiti suona la carica. «Ci attendono quattro finali»

Ignacchiti suona la carica. «Ci attendono quattro finali»<br type="_moz" />

Serie C. Domenica alle 14 il Pontedera riceverà l’Ancona

04 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PONTEDERA. Non è bastato il gol di Lorenzo Ignacchiti ad evitare la seconda sconfitta consecutiva, a Chiavari contro la Virtus Entella. «Ho visto che c’era la possibilità di calciare di prima intenzione – spiega il giocatore granata, – l’ho fatto anche se con il destro che non è il mio piede proprio com’era accaduto in una circostanza lo scorso anno». Tornando alla partita di sabato aggiunge: «Purtroppo la partita non è andata bene, l’avevamo messa in piedi su calcio piazzato. Nel secondo tempo siamo stati remissivi, subendo la seconda rete sempre su palla inattiva. Poi abbiamo cercato di pareggiare ma abbiamo colpito un palo ed una traversa. La terza rete di Petermann purtroppo ha chiuso la partita».

La squadra in questo momento non si sta esprimendo al meglio, e i risultati confermano questo aspetto ma Ignacchiti non dispera: «È un periodo che ci sta girando male, – dice , – stiamo pagando ogni singola disattenzione, ma credo che riusciremo a raggiungere l’obiettivo che sono i playoff. Non credo si tratti di paura, anche perché il primo traguardo è stato raggiunto, tutti insieme con il lavoro quotidiano dobbiamo uscirne tutti insieme. Ci attendono quattro finali, dovremo cercare di raggiungere in numero maggiore di punti».
Il prodotto del vivaio dell’Empoli si sta dividendo in questa stagione fra la serie C in cui veste la maglia del Pontedera, e la maglia azzurra della nazionale under 20 con cui ha conquistato l’Elite League il massimo traguardo di categorie: «Esperienze bellissime in Europa, sono contento di quello che sto facendo, la prima esperienza nei professionisti mi sta servendo molto, ma non basta, spero di dare il massimo fino alla fine. Penso di finire al meglio, passo dopo passo spero di arrivare al traguardo finale che è la serie A».

Ieri è uscito il tradizionale verdetto del giudice sportivo, non è stato squalificato nessun giocatore del Pontedera mentre tornerà a disposizione Calvani. Nell’Ancona – avversario di domenica ore 14 al Mannucci – non ci saranno in quanto, fermati rispettivamente per un turno e due turni, il centrocampista Prezioso e l’ex Cioffi. Sarà Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa a dirigere il confronto.

Vespa World Days
Il bilancio

Vespa World Days, a Pontedera edizione da record: i numeri. Nel 2025 appuntamento in Spagna