Il Tirreno

Pontedera

Domani e martedì 

Acqua pubblica e caso Keu, due dibattiti a “Il Botteghino”

30 agosto 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Pontedera. Il futuro dell'acqua pubblica e la spinosa questione “Keu” al centro di due dibattiti previsti, oggi e domani, al circolo Arci “Il Botteghino” de La Rotta, Pontedera, nella piazza dedicata a Gino Strada. Le iniziative, che prevedono numerosi ospiti, sono organizzate dallo stesso circolo con la collaborazione o l'adesione di numerose associaizoni, enti e partiti e si svolgeranno in Piazza Gino Strada.

Si parte stasera alle 21.30, titolo: “Acqua pubblica, il referendum tradito”. Spiegano i promotori: «Sono passati poco più di dieci anni da quella domenica di giugno in cui 26 milioni di italiani chiesero a gran voce, tramite un referendum popolare, che l’acqua fosse considerata un “bene comune” e non una fonte di profitto per qualche azienda privata. Dieci anni dopo siamo qui a domandarci: la volontà di quei 26 milioni di italiani è stata rispettata? Diciamo la verità: il fatto che su questo tema abbiamo organizzato un dibattito pubblico dal titolo “Il referendum tradito” lascia pochi dubbi su quale sia il nostro pensiero in proposito; del resto non sta scritto da nessuna parte che chi organizza un dibattito del genere, pur invitando a parlare esponenti dell’una e dell’altra fazione, debba mantenersi neutrale».

Interverranno Stefano Petroni del Forum Acqua Valdera, Matteo Franconi, sindaco di Pontedera, e Giuseppe Sardu, presidente di Acque spa. La discussione sarà moderata da Sergio Capecchi. Insieme a loro, si aggiunge, «cercheremo di capire cosa è stato fatto in questi dieci anni e cosa si prevede di fare nell’immediato futuro in materia di ripubblicizzazione del servizio idrico». Aderiscono all’iniziativa Rifondazione Comunista (circolo “Karl Marx” Pontedera), Progetto Pontedera, il circolo “L'albero del Pepe” di Pontedera, Arci Valdera, associazione La Rossa Lari e Legambiente Valdera Ets.

Martedì sera sarà la volta del dibattito dal titolo “Keu: i fanghi della vergogna”. Si osserva nella nota di presentazione: «Dello scandalo relativo al keu (un prodotto di scarto della lavorazione conciaria altamente inquinante e tossico che sta contaminando il nostro territorio, forse persino le nostre falde acquifere e, in definitiva, le nostre stesse vite) in Valdera si parla poco, troppo poco. Eppure Pontedera, con il cantiere del Green Park, è stata giocoforza coinvolta nella vicenda che da alcuni mesi ha epicentro a Santa Croce sull'Arno, capitale del distretto del cuoio e delle pelli. Nel nostro piccolo cercheremo di tener viva l'attenzione su un tema tanto importante con questo dibattito, organizzato in collaborazione col Partito della Rifondazione Comunista».

Saranno presenti al dibattito di martedì l'avvocato e militante ecologista Luca Scarselli, dell'Unione Inquilini Valdarno Inferiore, Donatella Salcioli di Legambiente Valdera e gli attivisti dell'assemblea permanente “No Keu” di Empoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole