Il Tirreno

Pistoia

domani la cerimonia 

Alla San Giorgio si ricordano i morti per amianto

Valentina Vettori

27 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Pistoia . Il 28 aprile è la giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, ma anche la giornata mondiale in ricordo delle vittime dell’amianto. Per questo, domani mattina alle 10,30, all'ingresso della biblioteca San Giorgio, l'Anmil promuove una cerimonia davanti alla targa dedicata a Marco Vettori, simbolo della lotta all'amianto all'interno della Breda, e ai morti sul lavoro.«

«L’amianto - scrive in una nota il presidente di Anmil Pistoia, Alessandro Grassini - è causa della maggiore morbilità e della maggiore mortalità nel mondo del lavoro con vittime che crescono anche tra i semplici cittadini, familiari dei lavoratori esposti o vicini ai siti più inquinati. La legge 257/92, che ha messo al bando l’amianto dalle produzioni e dalla commercializzazione, ha prodotto buoni risultati ma non è stata sufficientemente supportata dalle istituzioni. I limiti dell’esperienza maturata ci consentono di poter fare quel salto di qualità per liberarci entro il 2030 del rischio amianto e di mettere in campo le misure di assistenza sanitaria e sociale che sono state largamente condivise».

«Ogni anno - prosegue la nota - più di 20.000 lavoratori sono colpiti da tumori professionali, per la maggior parte con effetti letali. La data del 28 aprile ci sembra il modo migliore per richiamare l’attenzione sul 29° anniversario della legge 257/92. Per quanto riguarda l’Anmil Pistoia, attraverso la Commissione amianto e malattie professionali, non ci siamo mai fermati nella nostra azione. Ogni giorno siamo impegnati per affrontare la materia in tutte le sue sfaccettature con i soggetti interessati e le istituzioni. Con la cerimonia alla San Giorgio vogliamo testimoniare alla cittadinanza il nostro costante impegno sulla materia, chiedendo anche all’amministrazione comunale di intitolare un giardino pubblico a tutte le vittime sul lavoro».

Alla cerimonia saranno presenti le istituzioni locali e Daniele Manetti, referente della commissione amianto di Anmil, farà il punto della situazione sulla tutela della salute e la salvaguardia dall’amianto sul territorio. —

Valentina Vettori

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Lavoro e diritti

Amadori annuncia il licenziamento di 200 lavoratori in Toscana: sciopero il 20 giugno