Il Tirreno

Pistoia

voci aLTERNATIVe 

Al circolo Garibaldi l’incontro con la storica Claudia Cernigoi

Al circolo Garibaldi l’incontro con la storica Claudia Cernigoi

Alla studiosa era stato negato uno spazio nella Biblioteca San Giorgio. Circa 100 persone alla conferenza dove si è parlato anche dei crimini fascisti  

11 febbraio 2020
2 MINUTI DI LETTURA





PISTOIA. Si è svolto al Circolo Garibaldi, nei giorni scorsi, l’incontro con la storica triestina Claudia Cernigoi sui crimini fascisti in Jugoslavia e le foibe. L’incontro avrebbe dovuto svolgersi presso l’auditorium “Terzani” della biblioteca San Giorgio, poi clamorosamente negato dalla direttrice della Biblioteca San Giorgio, con l’avallo dell’amministrazione comunale, a partire dal sindaco Alessandro Tomasi.

Nonostante questi problemi la serata ha visto la partecipazione di circa cento persone che hanno seguito con molta attenzione la relazione della storica triestina basata sui documenti disponibili sulle vicende del confine nord orientale.

Molte le domande del pubblico che hanno permesso alla Cernigoi di approfondire alcune vicende controverse, «utilizzate dalle destre italiane – si legge in una nota degli organizzatori di “Pistoia Antifascista” – al fine di coprire i massacri e le terribili violenze perpetrate dai fascisti italiani in Jugoslavia». In particolare durante la serata è stato proiettato il documentario “Fascist legacy” prodotto dalla Bbc.

Sempre in argomento, il Partito comunista sezione di Pistoia ha organizzato per il 15 febbraio alle 17 presso il Circolo Garibaldi in corso Gramsci 52, la conferenza dal titolo: "Foibe: Facciamo Chiarezza" con la presenza della storica Alessandra Kersevan. Questi è una saggista e editrice italiana, specializzata in storia e cultura del Friuli-Venezia Giulia e del confine orientale nella prima metà del XX secolo. Fa parte di quel gruppo di storici che a partire dagli anni novanta del XX secolo ha intrapreso ricerche sui crimini di guerra italiani. —

Primo piano
La violenza

Viareggio, tre adolescenti aggrediti e picchiati a colpi di casco vicino a un bagno

di Donatella Francesconi e Roy Lepore