Il Tirreno

Pisa

Calcio: Serie B

Pisa, Nagy e Jureskin verso Spezia: ecco il punto sul mercato nerazzurro

di Andrea Chiavacci

	Adam Nagy
Adam Nagy

Il Cagliari insiste per Tourè e al Brescia piace Barberis Si rifà il nome di Rocchetti (Cremonese); un acquisto in difesa se parte Leverbe

30 gennaio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PISA. È il momento di tirare fuori gli artigli. La trasferta di sabato prossimo a Cosenza, fischio d’inizio alle 14, è una gara fondamentale che il Pisa ha iniziato a preparare ieri a San Piero a Grado tra tante incognite, legate anche al mercato, e alla certezza di dover andare al San Vito - Marulla con tante assenze. Dal mercato sembra sbloccarsi la situazione in uscita con Nagy e Jureskin a un passo dallo Spezia. Queste due partenze potrebbero aprire scenari anche in entrata prima della chiusura della sessione invernale prevista per giovedì 1° febbraio alle 20. Da domani tutti i procuratori e i dirigenti, compresi quelli nerazzurri, saranno a Roma per gli ultimi due giorni di trattative.
L’emergenza
Oltre ai tre squalificati Nicolas, Esteves e Lisandru Tramoni anche l’assenza di Marco D’Alessandro, per l’infortunio al polpaccio nel finale contro lo Spezia, è da considerarsi come certa. Restano da stabilire i tempi di recupero e quante partite dovrà saltare il forte esterno sinistro nerazzurro. D’Alessandro è già stato fermo due mesi per l’infortunio del 16 settembre scorso al collaterale del ginocchio sinistro. C’è il rischio concreto che si tratti di uno stiramento. In quel caso D’Alessandro starà fuori tra le due e le tre settimane. Dopo i controlli medici, probabilmente già in giornata la società pubblicherà un bollettino con le sue condizioni. In porta Loria è pronto a fare il suo esordio in campionato al posto di un Nicolas non troppo brillante nell’ultimo periodo. La buona notizia è che Beruatto è recuperato e se è in condizione potrebbe giocare lui al posto di Esteves sulla fascia sinistra.
Il mercato
Proprio Beruatto, che ha cambiato procuratore di recente passando all’agenzia di Giuseppe Riso, è stato seguito in questo mercato soprattutto dal Sassuolo e dal Frosinone. Ma per il momento non c’è stato niente di concreto. Intanto il Pisa potrebbe chiudere a breve due operazioni in uscita con lo Spezia. I liguri sono a un passo dal prendere in prestito quello che è stato il primo giocatore che aveva chiesto al Pisa in questo mercato, ovvero il centrocampista ungherese Adàm Nagy. In tribuna sabato scorso e poco impiegato da Aquilani in campionato. Nagy a Spezia ritroverebbe Luca D’Angelo con il quale è stato per due anni L’affare può andare in porto. Allo Spezia andrebbe in prestito anche l’esterno sinistro Roko Jureskin.
Il Cagliari insiste su Idrissa Touré ma il Pisa farà di tutto per trattenerlo. Il centrocampista tedesco potrebbe partire solo in caso di una super offerta dei sardi e della volontà del giocatore. La partenza di Touré toglierebbe un po’di fisicità al Pisa; nelle ultime due gare, pur partendo dalla panchina, i suoi ingressi in campo sono stati positivi. Il Cagliari aveva pensato anche di inserire nell’affare l’esterno sinistro Jacopo Desogus. Chissà che questa opzione non possa tornare d’attualità nei prossimi giorni.
Intanto è emersa ieri la notizia che il Brescia è interessato a Berberis.
Maxime Leverbe è dato tra i partenti ma per il momento la situazione del francese, in tribuna nelle ultime tre partite, non si è ancora sbloccata. Se non parte lui difficile che arrivi qualcuno in difesa. Sembra più difficile arrivare a Giovanni Bonfanti dell’Atalanta. Vista invece la possibile partenza di Jureskin, il Pisa potrebbe anche pensare di nuovo al giovane esterno sinistro della Cremonese Yuri Rocchetti. Intanto il Pisa avrebbe definito l'arrivo di Mert Durmush, esterno offensivo classe 2005 della Sancataldese (serie D) che lo terrà comunque in prestito sino a giugno.
La trasferta
Inizia stamani alle 10 la prevendita per il settore ospiti di Cosenza-Pisa, presso i punti vendita Vivaticket e on line, costo 16 euro più eventuale diritto prevendita, e sono disponibili fino alle 19 di venerdì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Bolkestein

Concessioni balneari, la Toscana “brucia” Roma: c’è l’indennizzo per chi perde l’asta. Chi esulta e chi è perplesso

di Mario Neri