Il Tirreno

Carrarese, l’obiettivo ora è la continuità dei risultati

di Luca Santoni
L’esultanza dei giocatori azzurri
L’esultanza dei giocatori azzurri

Grassini suona la carica: sapremo farci trovare pronti

31 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





CARRARA. Davide Grassini fa il punto in casa Carrarese. Il fluidificante destro parla dai canali social di piazza Vittorio Veneto dell’ultima vittoria contro la Torres: «Nella gara con i sassaresi siamo stati impressionanti, non è mancato nulla da nessun punto di vista. È sembrata la Carrarese occupare la seconda posizione in classifica. Non ci siamo accontentati dopo il doppio vantaggio, proseguendo nel pressing e nella continua occupazione degli spazi offensivi, per segnare ancora. Una bella iniezione di fiducia per il nostro percorso in campionato. La mia assenza di due mesi per infortunio non è stata semplice, soprattutto perché non ho potuto dare la mano che avrei voluto ai miei compagni. L’arrivo di mister Calabro? Il nuovo tecnico sta lavorando su alcuni principi, come il pressing offensivo e continui giochi di posizione con movimenti senza palla. Inoltre cerchiamo di essere più aggressivi in tutte le fasi e più di qualcosa può facilmente notarsi in campo». Sulla sfida all’Olbia di domenica, Grassini dice: «Con i sardi sarà il secondo turno casalingo di seguito e sappiamo che non è mai semplice il bottino pieno. Con la maniacalità con cui prepariamo le partite, sapremo farci trovare pronti. Vogliamo cercare di recuperare terreno e le premesse esistono tutte, per disputare un proseguimento di stagione importante».

L’iniziativa

Secondo incontro del ciclo “A difesa delle nuove generazioni dall’attacco delle discriminazioni”. Nell’ambito delle attività promosse nel progetto ideato dalla Carrarese Calcio dal nome “A difesa delle nuove generazioni dall’attacco delle discriminazioni”, gli azzurrini dell’Under 15 e dell’Under 14 hanno seguito un workshop di formazione sugli aspetti legati all’integrità delle competizioni e del contrasto al match fixing. L’incontro si è tenuto allo stadio Dei Marmi. Sono stati toccati i temi, dal profilo etico morale e psicologico sino a quello giuridico, connessi alle attività illecite che possono verificarsi nell’ambito sportivo, compreso un argomento di stretta attualità come la violazione delle regole in materia di scommesse.


 

Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport