Il Tirreno

Lutto

L’addio a Davide Ramagini, il sottufficiale stroncato da un malore a 49 anni

L’addio a Davide Ramagini, il sottufficiale stroncato da un malore a 49 anni

Al funerale erano presenti anche diversi esponenti politici di Forza Italia

14 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





MASSA. «Amore ti prego non lasciarmi mai segui ogni mio passo indicami la strada spero di rincontrarci e riabbracciarti presto io ho bisogno di te di starti vicino di avere il tuo contatto», Con questo post pubblicato sul suo profilo Facebook e la foto qui accanto, Stefania Giannini, ha dato il suo ultimo saluto al marito Davide Ramagini, il sergente maggiore della Marina Militare morto nel sonno nella notte fra venerdì e sabato scorso.

Ieri mattina si sono svolti i funerali con la partenza della salma dall’obitorio comunale, la funzione religiosa nella chiesa della Madonna dei Quercioli e quindi il viaggio finale per la cremazione. Al funerale hanno partecipato anche diversi esponenti politici visto che Stefania Giannini è stata candidata l’anno scorso alle elezioni amministrative nella lista di Forza Italia.

Davide Ramagini, 49 anni, prestava servizio ad Aulla e da circa tre settimane era a casa per una rara malattia che gli metteva tanta stanchezza addosso. Una patologia che comunque potrebbe non avere alcuna connessione con le cause del decesso che, per i sanitari, sono da addebitare a una crisi respiratoria molto probabilmente per un arresto cardiaco improvviso. Un infarto fulminante insomma che non ha permesso a Ramagini neppure di lamentarsi per il dolore. La moglie infatti si è accorta che ormai non respirava più solo quando poco dopo le 6,30 di sabato mattina lo ha chiamato per prendere insieme il caffè che aveva preparato. Ramagini lascia anche la mamma e un fratelli, oltre agli altri famigliari. Tutti presenti e sgomenti ieri mattina al funerale in cui è stato ricordato «La persona più buona del mondo tutti lo sapevano sei il mio tutto il mio mondo il mio cuore la mia anima gemella vivrai sempre in me ti amo amore mio e sarà per sempre», come ha scritto su Fb la moglie in uno dei tanti post di commiato.
 

Le ultime
Cibo e pericoli

Cereali ritirati dai supermercati italiani: si rischia di soffocare

Cinema in Toscana