Il Tirreno

Lucca

L’evento

Lucca Summer Festival a quota 200mila: vendita record dei biglietti a pochi giorni dall’inaugurazione con Eric Clapton

di Michele Masotti

	Eric Clapton
Eric Clapton

Il patron Mimmo d’Alessandro: «Quella del 2024 sarà l’edizione più bella di sempre. Riportare gli Stones? Lo escludo, quello è stato un evento unico»

29 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Abituato dal lontano sei luglio 1998 a portare a Lucca i grandi nomi del firmamento musicale, il primo fu Bob Dylan, sul palchi di piazza Napoleone e da sette anni pure sugli spalti delle mura, per una volta Mimmo D’Alessandro, a tutti gli effetti il frontman organizzativo, ha voluto provare l'ebbrezza di godersi quella visuale che Eric Clapton (2 giugno), Ed Sheeran (sabato 8 e domenica 9) e Riccardo Muti (venerdì 28) ammireranno durante i loro concerti all’ex campo Balilla. Se l’esibizione del direttore d’orchestra napoletana si inserisce nelle celebrazioni del centenario dalla morte di Giacomo Puccini, la presenza delle due star internazionali rappresenta la saporita ciliegina su una torta guarnita da un tabellone 2024 capace di riunire, tra artisti emergenti e vedette mondiali, diverse generazioni. E il botteghino, quando mancano solo tre giorni al termine del countdown, sorride già: sono già stati venduti 200mila biglietti.

Rispetto ai quattro concerti dell'edizione inaugurale, di acqua sotto i ponti ne è passata. Il cartellone annuale segna un numero 19 alla voce delle esibizioni previste. La trasformazione in un festival mondiale è ormai avvenuta da diversi anni, ma per il promoter campano l'emozione resta sempre elevata. «Sta per iniziare l'edizione più bella di sempre – si sbilancia D'Alessandro –. Mi sorprende notare come una manifestazione nata quasi per scherzo abbia raggiunto questo spessore. Aver allestito un calendario così variegato e ricco di qualità rappresenta un bel biglietto da visita. La prima svolta avvenne con i concerti di Elton John, veri e propri megafoni di richiamo. Le Mura, poi, sono uno scenario invitante per qualsiasi star».

Accompagnato dagli sponsor e dalle istituzioni, presenti tra gli altri il presidente della provincia Luca Menesini e il sindaco Mario Pardini, Mimmo D'Alessandro ha ribadito di cullare ancora la speranza di portare a Lucca Paul McCartney: «Dopo cinque anni di corteggiamento c'ero riuscito, peccato poi sia arrivata la pandemia. Mi auguro possa esserci una seconda chance. Escludo categoricamente un bis dei Rolling Stones: la bellezza del 23 settembre 2017 non è replicabile».

Oltre alle importanti ricadute economiche sulla città, in tal senso i concerti dislocati nell'arco di due mesi rappresentano un bell'assist, il Summer ha assunto le sembianze di un grande contenitore, dalle sfumature pop e rock, in grado di guardare contemporaneamente al passato, all’oggi e al domani. «Abbiamo sempre avuto uno sguardo sul mondo – prosegue D'Alessandro –. Per questo credo che sia naturale ospitare tre talk show condotti dal giornalista Alessandro Ferrucci». In attesa di definire le location, il primo incontro si terrà martedì 25 giugno con protagonisti Vittorio Cecchi Gori, Eleonora Daniele e il direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni. Ancora in elaborazione la serata di martedì 4 luglio, si parlerà di politica, mentre sabato 8 luglio sarà il turno di Marco Travaglio che presenterà il suo nuovo libro dedicata alla guerra israelo-palestinese.

Non è ancora decollata, invece, la prevendita dei biglietti per l'esibizione in mondovisione di Riccardo Muti, con i 130 orchestrali della “Luigi Cherubini”, che celebrerà Puccini. Al momento sarebbero, infatti, solo 3mila i ticket venduti. «Si tratta di un evento unico per la nostra città – ricorda Mario Pardini –. È l'ennesima emozione che D'Alessandro ci ha regalato». Il promoter napoletano, memore dello strepitoso successo dell'ultimo concerto di Ennio Morricone (22mila presenti nel luglio 2022), ha rivolto un invito alla cittadinanza. «Se fossi un lucchese, acquisterei un biglietto solo per il senso di appartenenza – chiosa D'Alessandro –. Sarà una serata toccante per tutti».
 

Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni