Il Tirreno

Lucca

La kermesse

Una Lucca da bere con il GD Show. Evento dedicato all’arte del drink

di Michele Masotti
Una Lucca da bere con il GD Show. Evento dedicato all’arte del drink

I big del “mixology” internazionale assieme alle eccellenze del territorio. Dal 19 al 21 marzo, tre giorni per assaggiare e aggiornarsi a Villa Bottini

14 marzo 2023
3 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. È solo alla sua seconda edizione, ma il “GD Show” ha già conquistato un posto di rilievo tra gli eventi nazionali riservati a professionisti e addetti ai lavori. Dopo il successo dello scorso anno con oltre 2mila presenze, 80 aziende lucchesi, italiani e straniere si daranno appuntamento il 19, 20 e 21 marzo a Villa Bottini per una tre giorni dedicata a pietanze e drink. Incontrarsi, progettare, assaggiare e aggiornarsi: sono queste le molle di un’iniziativa capace di unire i big del mixology internazionale (l’arte di miscelare alcolici e altre bevande complementari per creare cocktail) ad alcune eccellenze del territorio come Bonito torrefazione, F. lli Massagli, Cantine Basile, AmarLucca e Cantine Biagiotti. Al loro fianco, proprio per chiudere questo cerchio globale, colossi internazionali come Red Bull e Foodness.

Il format espositivo ricalcherà in parte quanto ammirato 12 mesi fa: in un programma ricco saranno presenti stand riservati ad aziende di birre, succhi, bevande, food service, salati e birre. Non mancheranno, inoltre, le novità come ha spiegato Marco Gonzadi, ideatore dell’evento. «Quest’anno abbiamo allestito due sale dedicate al mondo del vino – dice Gonzadi –. Potranno partecipare alla rassegna tutti i titolari di punta vendita di categoria e addetti ai lavori iscrivendosi attraverso i canali ufficiali del GD Show. Il fiore all’occhiello della manifestazione sarà il settore mixology, con la presenza di veri e propri artisti del cocktail provenienti dai principali bar di Londra».

Un occhio di riguardo sarà riservato pure al servizio di ristorazione, con la possibilità di degustare tutte le referenze innovative in vista dell’estate 2023. Le giornate, divise in due turni (10-14. 30 e 15-19, saranno animate da seminari, masterclass con ospiti di alto profilo e, tra le altre cose, corsi di spillatura. «Sebbene sia un evento riservato essenzialmente a soggetti del settore, abbiamo deciso di allargarlo al cittadino lucchese – prosegue Gonzadi –. Alcuni professionisti saranno protagonisti nei locali del centro storico. Luca Rapetti, bar tender di fama internazionale, sarà al “Magellano” domenica 19 marzo, così come al “Vinarkia” di via Fillungo Lucia Montanelli e Denise Elisei. Lunedì 20 marzo al “Franklin’33’’di via S. Giorgio sarà la volta del celebre barman Daniele Cancellara mentre alla pizzeria Marameo di piazza S. Francesco saranno in programma degustazioni di birra artigianale».

L’assessora al commercio Paola Granucci, presente insieme al sindaco Pardini, ha sottolineato l’appoggio a una manifestazione che trasformerà Lucca nella capitale del food & beverage. «GD show rappresenta un catalogo vivente dei nostri prodotti – chiosa Nicola Giannecchini, socio di Gonzadi in G&D Food & Beverage –. Ripetiamo lo stesso schema vincente della prima edizione, in linea con l’entusiasmo generato dalla nuova amministrazione. Contiamo di dare alla città un piccolo contributo in termini di commercio e presenze».


 

Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport