lucca
cronaca

Morì a 26 anni nella Golf ribaltata, l’assicurazione non vuole pagare

Nel procedimento penale il conducente dell’auto è accusato di omicidio colposo e lesioni gravi. Adrian Iulian Honciuc, la vittima della tragedia, era seduto sul lato del passeggero


22 giugno 2022 Luca tronchetti


Altopascio Il giudice dell’udienza preliminare e la pubblica accusa erano pronti a discutere il procedimento penale relativo all’incidente in cui perse la vita Adrian Iulian Honciuc, 26 anni, residente a Ponte Buggianese. Ma per la definizione mancava un passaggio fondamentale: l’okay della compagnia assicurativa del conducente dell’auto finita fuoristrada e al cui interno si trovava il ragazzo di 26 anni. Da quel dramma avvenuto lungo la via del Ponte alla Ciliegia, la strada che collega Marginone con Chiesina Uzzanese, sono passati quasi 11 mesi, ma i parenti della vittima non hanno ricevuto un euro e, a oggi, non c’è accordo sull’ipotesi di risarcimento alle parti lese: il padre, la madre acquisita, la madre naturale e la sorella del ragazzo deceduto. Così nel corso dell’udienza camerale il legale di parte civile ha chiesto al gup Antonia Aracri di citare in giudizio per il 3 ottobre il responsabile civile, vale a dire la compagnia assicurativa del proprietario della Golf ribaltatasi e in cui rimasero feriti anche il conducente, Andrea Valerio, 26 anni, di Massa e Cozzile e la passeggera Martina Baroni, 23 anni, di Pieve a Nievole che sbalzata dall’abitacolo riportò ferite giudicate guaribili in 40 giorni. Il motivo? Per la parte civile la Rc auto «sarebbe poco rispettosa delle tabelle ministeriali» che indicano chiaramente i ristori in caso di morte di un trasportato, in questo caso Honciuc, dipendente della Pregis, azienda di distribuzione alimentare di Chiesina. Oltretutto, senza l’accordo con l’assicurazione, potrebbe venir meno l’ipotesi di abbreviato per l’imputato.

L’imputato Accusato di omicidio colposo e lesioni gravi il conducente della Golf, Andrea Valerio, 26 anni. L’incidente avvenne alle 6 del mattino del 25 luglio 2021. Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri del radiomobile, la vettura stava procedendo lungo via del Ponte alla Ciliegia in direzione Valdinievole. A un certo punto il guidatore ha perso il controllo dell’auto che è sbandata e a cominciato a ribaltarsi più volte, saltando il fossato al bordo della strada e finendo, adagiata su un fianco, in via Ponte ai Pini, una traversa della strada percorsa. Durante quella carambola la vettura ha travolto tutto ciò che ha trovato sul suo percorso: paletti, recinzioni e una colonnina della telefonia. Dato l’allarme i feriti vennero condotti agli ospedali di Pistoia e di Pescia. Per Adrian, che al momento dell’incidente era seduto sul lato del passeggero e stava indossando le cinture, non ci fu salvezza: letali i traumi riportati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.