lucca
cronaca

Lucca, decine di posti nel gigante tecnologico e sono tutti subito a tempo indeterminato

Il maxi piano di assunzioni di Techedge, che ha la sua sede lucchese al Polo di Sorbano: molti opereranno a distanza


19 marzo 2022


LUCCA. Decine di posti all’insegna dellla tecnologia e del tempo indeterminato. È l’effetto del massiccio piano di reclutamento messo in piedi da Techedge, gigante della consulenza e dei servizi informatici e tecnologici al servizio delle aziende, con grossi clienti nazionali e internazionali.

Techedge, guidata da Domenico Restuccia, ha nove sedi nel nostro Paese e in sei di queste assumerà personale: si tratta di Milano, Roma, Brescia, Padova, Torino e – ovviamente – Lucca. Nella nostra città l’azienda è insediata al Polo tecnologico di Sorbano.

Complessivamente sono 500 i lavoratori che Techedge cerca in Italia per questo 2022: di questi, 300 saranno junior (quindi, essenzialmente, neolaureati in discipline scientifiche e ingegneristiche) e altri 200 senior.

Per quanto riguarda i profili cercati sono i seguenti: backend developer, frontend developer, Ict project manager oltre ad analisti funzionali, power Bi consultant, qlik consultant, Sap S4 developer, integration specialist, software solution architect, cloud solution architect. Ma al di là di etichette che ai più possono sempbrare esoteriche, il profilo ideale – spiega l’azienda – è quello di persone appassionate di tematiche quali la mobilità e i prodotti connessi, le architetture cloud, i dati e l’intelligenza artificiale, l’analisi funzionale e lo sviluppo software. Insomma, i settori che più stanno vivendo un periodo di espansione da molti anni a questa parte.

A rendere particolare questa maxi campagna di assunzioni è anche la forma che assumerà l’ingresso in azienda di chi verrà selezionato. «Niente stage o contratti temporanei ma assunzioni a tempo indeterminato, possibilità di lavorare da casa o in ufficio, meccanismi premiali per i più talentuosi in termini economici e di carriera e progetti innovativi in cui la tecnologia digitale diventa la chiave abilitativa di modelli di economia circolare».

Fra i punti chiave dell’azienda, dunque, c’è lo smart working. Buona parte dei neoassunti, infatti, lavorerà a distranza. «In Techedge lo smartworking è la normalità da prima della pandemia – spiega Marzia Campanelli, che ricorpre il ruolo di global talent officer – e siamo sempre più convinti che il nostro futuro vedrà le persone vivere l'ufficio come luogo di socialità e di scambio dove si consolidano i rapporti umani e la creatività e l'innovazione prendono vita».

La lista delle posizioni disponibili nelle varie sedi dell’azienda è disponibile sul sito https://www.techedgegroup.com, dove ci si può anche candidare agli indirizzi mail indicati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.