Il Tirreno

Livorno

Sos furti

Il PalaCecconi di Livorno assaltato dai ladri: via succhi di frutta e birre dal bar – Video

di Stefano Taglione
I due ladri ripresi dalle telecamere del PalaCecconi
I due ladri ripresi dalle telecamere del PalaCecconi

Il proprietario del palazzetto, Riccardo Rossato: «Ho installato 18 telecamere, eppure i malviventi non si fermano nemmeno così. Ora basta»

02 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Hanno fatto irruzione per due volte, sempre ieri notte, dentro al PalaCecconi. Rubando le birre dal frigorifero del bar interno e anche alcuni succhi di frutta. Il tutto sotto gli “occhi” elettronici delle 18 telecamere installate qualche mese fa dal proprietario del palazzetto dello sport dell’omonima strada, l’imprenditore livornese Riccardo Rossato. «I due ladri – commenta – per aprire la porta hanno utilizzato una lastra: si sono ingegnati, non rompendo nemmeno il vetro, e sono riusciti a fare irruzione con la pressione di un attrezzo metallico. Dalle telecamere si vede molto bene, questi individui non hanno paura neanche di essere ripresi».



Rossato, proprio per difendersi dai furti, su sollecitazione dell’ex questore Roberto Massucci ha installato ben 18 telecamere. «Ma non servono a niente – prosegue – visto i raid accadono lo stesso. Il bar interno al PalaCecconi incasserà dieci euro ogni giorno, vende per lo più l’acqua ai ragazzi che si allenano e le birre le tengo solo per me che le bevo ogni tanto. Ora rafforzerò le misure di sicurezza, sperando che riescano a fermare queste persone».

Secondo Rossato «l’amministrazione comunale è incolpevole – conclude – e senz’altro ci vorrebbero le ronde notturne. Queste persone agiscono indisturbate, sono entrate ben due volte: alle 1,09 e alle 3,40 di martedì 2 aprile, la seconda volta rubando le birre». 

Primo piano
Le celebrazioni

25 Aprile, piazza della Signoria gremita: Stefano Massini legge il monologo di Scurati – Video