Il Tirreno

Livorno

Il parto

Livorno, bimba nasce al pronto soccorso: «È successo alla velocità della luce»

L'ingresso del pronto soccorso labronico
L'ingresso del pronto soccorso labronico

La gioia nella shock room dell'ospedale alle 19.28 di domenica 26 febbraio, dopo l'arrivo in viale Alfieri

28 febbraio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Giusto il tempo di scendere dall’auto e di entrare all’ospedale. Poi, una volta arrivati al triage del pronto soccorso, le contrazioni sono diventate fortissime e non c’è stato tempo di andare in sala parto. Perciò la piccola è nata lì, nella shock room. «È nata alla velocità della luce», dice il babbo della neonata – una bambina sanissima di 3,540 chili – che preferisce non comparire col suo vero nome e non rivelare quelli della mamma e della piccola appena nata.

Domenica sera, il 26 febbraio, la mamma ha percepito delle contrazioni più forti del solito, dunque lei e il marito hanno immediatamente preso la macchina e si sono diretti verso l’ospedale di viale Alfieri. E qui la piccola non si è fatta attendere, è nata alle 19.28. «Siamo arrivati al triage del pronto soccorso e hanno subito portato mia moglie (al secondo figlio, ndr) in shock room – racconta il babbo –. È andato tutto bene. È stato un parto molto veloce».


Mamma e bambina stanno bene e il babbo spiega che «il personale del pronto soccorso di Livorno è stato molto gentile e professionale – conclude il babbo –. Probabilmente in casi come questi, comunque, sarebbe utile avere un accesso diretto al reparto invece che essere costretti a fare la pre accettazione al triage del pronto soccorso».

Tutto bene quel che finisce bene, comunque. Dopo qualche giorno trascorso all’ospedale, mamma e bimba tornano a casa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Le ultime
L’indiscrezione

«Troppa frociaggine nei seminari»: la frase choc di Papa Francesco