Il Tirreno

Livorno

Viabilità

Piano della sosta: le opposizioni chiedono chiarezza sulle modifiche

Piano della sosta: le opposizioni chiedono chiarezza sulle modifiche

Livorno, Costanza Vaccaro: «Invitare le associazioni di categoria». Iniziativa della Lega

20 febbraio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Si surriscalda la temperatura sul tema del piano della costa. Le prime ipotesi sulle novità relativa al lungomare e alla proroga a dicembre del contratto con la Tirrenica accendono la reazione del centrodestra. Intanto stamani la Lega annuncia una conferenza stampa su quella che definisce “l’assurda modifica del traffico” col capogruppo in consiglio Ghiozzi che, senza anticipare i contenuti dell’iniziativa, parla chiaramente di “scelte che ci trovano molto perplessi”.
Ma i maldipancia si avvertono anche nel gruppo misto. La presidente Costanza Vaccaro ricorda che sul tema degli stalli blu lei stessa ha presentato due mozioni che devono ancora essere discusse nella specifica commissione dove ha chiesto che siano invitate anche le associazioni di categoria. Siccome “verranno in scadenza i contratti con Tirrenica Mobilità per la gestione dei parcheggi a pagamento a Livorno e l’'assessore Cepparello ha annunciato di voler far riassumere al Comune la gestione dei parcheggi, internalizzando il servizio”, questa “è l'occasione per attuare subito un intervento equitativo, nell'attesa di una riorganizzazione e - auspicabilmente - una robusta riduzione degli stalli a pagamento”. Vaccaro chiede di agire subito, prima dell’estate. « Il primo provvedimento da fare - dice - è l'istituzione di una sosta di cortesia gratuita di mezz'ora negli spazi blu lungo i portici di via Grande e di tutta l'area mercatale (in particolare scali Olandesi e Saffi)».
«Il secondo provvedimento attuabile sin da subito - prosegue – è la riduzione del costo del biglietto per la sosta a pagamento sul Viale Italia nel tratto Bellana/Barriera Margherita, fino ad un massimo di 2 euro al giorno, in attesa del ripristino delle strisce bianche, da attuarsi comunque prima o in coincidenza dell’inizio della stagione balneare, ma ancor meglio da subito. Questo, proprio per ribilanciare una evidente disparità tra le attività operanti sul lungomare livornese, in particolare tra quelle esterne e interne alla zona soggetta a tariffazione».
La giunta sembra intenzionata di rivedere molti degli stalli blu in bianchi, ma quali? E fino a dove? si chiedono le forze di opposizione, abbracciando le preoccupazioni di alcuni gestori degli stabilimenti balneari. «Non vorrei che con questa proroga tecnica - chiude Vaccaro – si finisca col non decidere fino al 31 dicembre».

Primo piano
Esteri

Il presidente Usa Joe Biden: «Mi ritiro dalla corsa alla Casa Bianca». L’endorsement a Kamala Harris

Sport