Il Tirreno

Livorno

La giornata

Protezione civile: le associazioni in Venezia per sensibilizzare i livornesi

La foto di tutti i volontari
La foto di tutti i volontari

Livorno, l'evento in piazza del Luogo Pio sarà ripetuto anche negli altri quartieri della città. Presenti tutte le realtà convenzionate col Comune

18 febbraio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Livorno Una giornata informativa organizzata dalla protezione civile comunale in piazza del Luogo Pio per sensibilizzare i cittadini livornesi. È quella che si è tenuta il 18 febbraio nel quartiere della Venezia, con numerose associazioni che hanno risposto all’appello del Comune: Anpana, Associazione nazionale carabinieri, Associazione nazionale finanzieri d’Italia, Associazione nazionale polizia di Stato, Assonautica, Coordinamento infermieri volontari emergenze sanitarie, Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta (Cisom), Croce rossa italiana di Livorno, Federazione Italiana ricetrasmissioni Cb-Fides, Misericordia di Antignano, Montenero e via Verdi e Svs.

Far conoscere «le misure di protezione» e come difendersi «dai rischi prevedibili e non prevedibili, come ad esempio gli incidenti domestici», l’obiettivo dell’evento che ha attirato un buon numero di persone nonostante il meteo poco clemente e l’assenza di negozi nella piazza che di certo non facilita il passaggio delle persone. Ogni associazione si è presentata con i propri volontari sotto ai gazebo per parlare con i livornesi. Oltre agli stand delle realtà menzionate, c’erano anche quelli della protezione civile locale , con in prima linea il dirigente Lorenzo Lazzerini, e quello dei vigili del fuoco, con gli “angeli in divisa” arrivati dalla caserma di via Campania.

«Eravamo insieme a tutte le associazioni convenzionate con la protezione civile comunale – spiega Franco Fantappiè, decano dei volontari e presidente della sezione labronica dell’associazione animalista Anpana – e ogni realtà ha messo in campo le proprie professionalità e peculiarità, noi ad esempio avevamo il modulo veterinario». I volontari sono rimasti in piazza del Luogo Pio dalle 10 alle 16 e l’iniziativa, nelle intenzioni, dovrebbe essere ripetuta nei prossimi mesi anche negli altri quartieri della città. «È stata anche un’occasione per i volontari della nostra associazione – prosegue Fantappiè – per rendersi conto delle attrezzature che abbiamo a disposizione. La motosega, ad esempio, l’abbiamo comprata ma la utilizzeremo forse due volte l’anno. In questo modo, i nuovi iscritti, sono più consapevoli delle nostre risorse». l
 

Primo piano
L’omicidio

Firenze, donna trovata strangolata in casa: uccisa dal figlio

di Matteo Leoni
Le nostre iniziative