Il Tirreno

Livorno

Sos sicurezza

Livorno, arrestato in via dell’Angiolo con hashish e cocaina


	Due volanti della polizia (foto d'archivio)
Due volanti della polizia (foto d'archivio)

Il trentaseienne, ora in carcere, ha consegnato spontaneamente la droga alla vista della polizia

11 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Alla vista degli agenti delle volanti, che lo stavano per fermare per un controllo in via dell’Angiolo, ha consegnato spontaneamente un frammento di hashish in un involucro di cellophane trasparente e subito dopo, dalla tasca dei jeans ha preso in mano una custodia per le cuffie al cui interno sono stati sequestrati 31 involucri con della cocaina.

I poliziotti, nella serata di lunedì 10 giugno, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il trentaseienne tunisino Mohamed Alì Debissi, accompagnato in carcere e difeso dall’avvocata Alessandra Natale. I grammi di “polvere bianca” rinvenuti ammontano a 15,19 grammi, quelli di hashish a 2,90. Con sé aveva anche 95 euro in banconote e un cellulare che, secondo gli inquirenti, avrebbe utilizzato per tenere i contatti con i clienti. 

Primo piano
Lo schianto

Morto a 32 anni in Autostrada: chi era Samuel e le prime ipotesi sulla tragedia