Il Tirreno

Grosseto

Gusto

La bistecca più buona in Italia? Si mangia in un ristorante in Toscana (e non è a Firenze)

di Luca Barbieri

	Lorenzo Aniello e il logo del riconoscimento
Lorenzo Aniello e il logo del riconoscimento

Ecco la classifica 2024 stilata da World’s Best Steak Restaurants

31 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





SATURNIA (GROSSETO). Ancora una posizione scalata dal ristorante “I Due Cippi” di Saturnia (Grosseto) che ha portato, a distanza di un anno circa, di nuovo la Maremma e la provincia grossetana di fatto in cima alla classifica della “ciccia” a livello nazionale.

Come funziona

Il ristorante è rientrato infatti nella classifica dei 101 migliori steak restaurants (ristoranti di bistecche) al mondo stilata da World’s Best Steak Restaurants, graduatoria – ricordiamo – nata a Londra nel 2019 e realizzata dalla casa editrice Upper Cut Media House. Sesto posto complessivo al mondo (l’anno scorso era il settimo), primi in Italia per “I Due Cippi”. Ogni anno, gli “ambasciatori” della bistecca del “World’s 101 best steak restaurants” visitano e valutano centinaia di ristoranti: tra questi, stilano poi la classifica dei migliori a livello globale.

Il commento

«Il verdetto è arrivato: siamo al n.6 della World’s 101 Best Steak Restaurants, la prestigiosa classifica che recensisce i migliori ristoranti di carne al mondo. Siamo davvero orgogliosi di guadagnare una posizione rispetto allo scorso anno e di restare stabilmente nella top ten, a testimonianza della passione, della competenza e della cura che mettiamo in ogni dettaglio del nostro ristorante. Un doveroso e sentito ringraziamento va alle nostre brigate di sala e cucina, senza i nostri ragazzi tutto questo non sarebbe stato possibile; così come ringraziamo sentitamente gli esperti della World’s 101 Best Steaks Restaurant per l’attenzione riservataci. Ci fa piacere concludere con un pensiero al nostro babbo Michele: a pochi giorni dal suo compleanno, il regalo più bello che potessimo fargli», hanno scritto Alessandro e Lorenzo Aniello sui social per commentare questo ennesimo riconoscimento arrivato. A gestire il locale di Saturnia sono infatti Lorenzo – a lui la gestione della carne – e Alessandro – per enoteca e sala –, figli di Michele, il fondatore dell’attività nata nel 1976.

La classifica

Venendo alla classifica, la top ten 2024 vede al primo posto il Parrilla Don Julio, a Buenos Aires; poi Bodega El Capricho, in Spagna; Margaret a Sydney; Cote a New York; Carcasse, in Belgio; I Due Cippi appunto; Laia Erretegia, in Spagna; poi Rockpool Bar & Grill, a Sydney; Restaurang AG, a Stoccolma e, per chiudere i primi dieci, ecco Cut a Londra. A livello nazionale, in Italia invece, dopo il locale di Saturnia, alla posizione 19 troviamo Regina Bistecca, a Firenze; La Braseria, Osio Sotto (29); Bifrò a Torino (37); alla posizione 43 Trattoria dall’Oste, a Firenze; poi due a Milano: Asina Luna (58) e Varrone (81).

Primo piano
Aiuti

Assegno per il nucleo familiare, scatta la rivalutazione: ecco a chi spetta e gli importi

di Leonardo Monselesan