Il Tirreno

Grosseto

ALLARME DENTRO LE MURA/Piazza DEL SALE 

Rissa in centro Una ventenne finisce in ospedale

– F. G.
Rissa in centro Una ventenne finisce in ospedale

30 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





grosseto. Quando ha riaperto gli occhi era confusa e le stava crescendo un bernoccolo in testa: l’aveva sbattuta forte, sull’asfalto in fondo a via Ricasoli, a pochi metri da piazza del Sale dove mercoledì sera c’era un po’di via vai. Le 22 erano passate da poco e anche se il coprifuoco era già scattato, qualche gruppetto di ragazzi era ancora in centro. Alcuni di loro, tutti maschi, che probabilmente avevano alzato un po’troppo il gomito, si sono messi a discutere tra di loro. Urlavano, si offendevano: finché non hanno cominciato a spingersi e a strattonarsi. Alcune ragazze che erano poco lontane, si sono avvicinate per vedere cosa stesse succedendo, quando una di loro, una ventenne, è stata spinta ed è caduta per terra sbattendo la testa. Le persone che erano ancora sulla strada sono accorse per soccorrerla e quando hanno capito che era confusa, si sono impauriti e hanno chiesto l’intervento del 118.

Un’ambulanza è arrivata immediatamente in centro e ha soccorso la ventenne che è stata portata all’ospedale Misericordia di Grosseto, dove è rimasta per tutta la notte in osservazione.

La giovane aveva trascorso la serata con le amiche ma quando era ormai arrivato il momento di andare a casa, si è avvicinata al gruppetto di ragazzi che stavano litigando. E si è ritrovata con un bernoccolo in testa e un lieve trauma cranico.

Ieri mattina, dopo che era stata sottoposta a tutti gli accertamenti diagnostici, la ragazza è stata dimessa dall’ospedale.

Con l’ambulanza, tra via Ricasoli e piazza del Sale, dov’è scoppiata la rissa, è arrivata anche una volante della questura.

Quando però i poliziotti sono intervenuti, i giovani che fino a pochi minuti prima si stavano picchiando, si erano già allontanati. Gli accertamenti da parte degli uomini della questura sono in corso. – F. G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Il caso

Livorno, evade dal carcere delle Sughere: chi è e come è riuscito a scappare

di Stefano Taglione