Il Tirreno

Firenze

Solidarietà

Paolo Brosio e la cena con le star per aiutare le famiglie alluvionate: «Voglio i tavoli tutti al completo»

Paolo Brosio e la cena con le star per aiutare le famiglie alluvionate: «Voglio i tavoli tutti al completo»<br type="_moz" />

L’evento di beneficenza è stato organizzato per il 20 febbraio a Villa Castelletti a Signa. Tra gli ospiti la showgirl Valeria Marini, Mogol e Cristiano Militello

30 gennaio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





CAMPI BISENZIO. Una cena con le stelle dello spettacolo per raccogliere fondi a sostegno dell’emergenza alluvione vissuta a Campi Bisenzio e in altri comuni della Toscana. L’idea è nata da Paolo Brosio, volto noto della tv e consigliere dell’associazione onlus Olimpiadi del Cuore. Brosio ha chiesto la collaborazione di imprenditori e associazioni di volontariato per organizzare il Galà del Cuore a Villa Castelletti a Signa il 20 febbraio, una serata tra spettacolo, musica dal vivo, grandi ospiti e una cena di beneficenza il cui ricavato sarà destinato alle famiglie alluvionate toscane.

Madrina della serata sarà la showgirl Valeria Marini e poi ci saranno il paroliere e produtorre discografico Mogol, che presenterà il suo libro, Cristiano Militello e le inviate di Striscia la Notizia Rajae Bezzaz e Chiara Squaglia. A Villa Castelletti si esibiranno: il musicista di sax Paolo Mauro Sax di Montecatini e il pianista Andrea Caciolli nato e cresciuto a Campi Bisenzio, ultimo allievo del grande compositore Giancarlo Bigazzi, autore di colonne sonore, sigle tv, programmi teatrali e televisivi e brani musicali. Caciolli in questi giorni parteciperà al Sanremo Cristian Music in concomitanza con il grande evento televisivo del Festival di Sanremo e si esibirà sul palco di Villa Castelletti proponendo l’inno ufficiale della solidarietà delle Olimpiadi del Cuore fondata da Paolo Brosio. Ci sarà anche la pianista e compositrice toscana Giulia Mazzoni e poi la comicità di Alessandro Paci. Si esibirà anche il cantante toscano Andrea Maestrelli.

Tra racconti personali, Paolo Brosio ha ricordato che fin da subito, appena saputo il disastro avvenuto la notte dell’alluvione, decise di andare a Campi Bisenzio per dare una mano, aiutare a spalare il fango, cercare di arginare il disastro che si era creato in una notte allucinante dove tutto era stato spazzato via. «Bisogna fare una catena di solidarietà – ha detto il volto della tv – e cercare di coinvolgere più persone possibile nella cena di altissimo livello che si terrà a Signa. Noi tutti consiglieri di amministrazione delle Olimpiadi del Cuore Associazione onlus abbiamo deciso insieme agli amici della solidarietà e dell’aiuto caritatevole della Misericordia di Campi Bisenzio e del Coordinamento Misericordie Area Fiorentina, che raggruppa tutti i centri di soccorso Protezione Civile collegati alla Misericordia della Provincia di Firenze, di sostenere le famiglie alluvionate della Toscana vittime della esondazione dei fiumi e torrenti principali delle aree di Prato, Campi Bisenzio e Montemurlo».

Un sostegno concreto per venire incontro a chi si è ritrovato senza più casa o senza auto per poter lavorare. «Il comune di Campi Bisenzio è stato uno dei territorio più colpiti dall’alluvione – ha detto il sindaco Andrea Tagliaferri – con più di 890 ettari sotto l’acqua. Ringrazio Paolo Brosio perché è qui da due mesi e ci ha sollecitato sempre con nuove idee per mantenere viva l’attenzione su questa drammatica vicenda». Anche il vicesindaco di Montemurlo Giuseppe Forastiero ha ricordato che gli aiuti sono arrivati dal volontariato e dalla Protezione civile. Da qui l’idea di creare una serata al top a Villa Castelletti con chef stellati provenienti dalla Versilia, con riferimento a Giuseppe Mancino due stelle Michelin chef del Grand Hotel Principe di Piemonte a Viareggio, i docenti e gli studenti degli storici istituti Alberghieri più prestigiosi di Firenze, il Buontalenti e il Saffi. Il coordinamento è stato affidato al catering Guido Guidi di Firenze. «Sui tavoli della cena saranno collocati ulivi bonsai–ha detto Brosio – simbolo di pace. I tavoli saranno 40 e li vogliamo tutti completi».

Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto