Il Tirreno

L’incidente

Donoratico, muore 60enne investito sulla variante


	Un'ambulanza impegnata durante un servizio di soccorso (foto d'archivio)
Un'ambulanza impegnata durante un servizio di soccorso (foto d'archivio)

Vano l’intervento dei soccorritori: sul posto anche la polizia stradale per fare chiarezza sulla dinamica

11 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





DONORATICO. Una uomo di 60 anni è stato investito sulla Variante Aurelia poco dopo l’uscita di Donoratico, in direzione sud (verso Roma). Dopo oltre un’ora di tentativi per rianimarlo, per il sessantenne non c’è stato nulla da fare e il personale medico non ha potuto fare altro che dichiarare il decesso.

Sul posto si sono precipitate fin da subito l’ambulanza con medico a bordo della Pubblica Assistenza di Rosignano Marittimo, il mezzo con infermiere della Pubblica Assistenza di Cecina e un terzo mezzo con volontari della Croce Rossa di Donoratico: a lungo il personale sanitario ha tentato l’impossibile per rianimare l’uomo. 

Cos’è successo

Secondo una prima e ancora frammentaria ricostruzione – la polizia stradale è sul posto per tentare di fare chiarezza sulla vicenda – l’uomo si sarebbe fermato per un guasto alla sua auto su cui viaggiava insieme al fratello e a un amico. Intento a cambiare un pneumatico, è stato investito da un’altra autovettura che stava viaggiando in direzione sud sulla Variante. L’urto è stato violentissimo e le sue condizioni sono apparse immediatamente molto gravi: il conducente dell’altro mezzo si è fermato e ha tentato di fornire il primo soccorso in attesa dell’arrivo dei sanitari. Ma ogni tentativo di rianimare il 60enne è stato vano. 

Le ultime 
Il lutto

È morto Enrico Favilli: San Vincenzo piange “Pippo”, il primo mister di Mazzarri

di Luca Centini
Sport