Il Tirreno

Il caso

Livorno, lite per un prestito di 200 euro: caos in un locale di Montenero

Una pattuglia dei carabinieri (foto d'archivio)
Una pattuglia dei carabinieri (foto d'archivio)

Nell'attività commerciale sono dovuti intervenire i carabinieri, che hanno coinvinto la donna (sdraiata sul pavimento) ad andarsene

25 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





 

LIVORNO. Urla e caos in un locale di Montenero, dove ieri mattina una donna, entrata all’interno con i suoi due cani, si è sdraiata sul pavimento minacciando di non uscire più fino a quando non sarebbero state soddisfatte le sue pretese. All’origine della lite, avvenuta con un avventore che niente però ha a che fare con i proprietari dell’attività commerciale, un presunto prestito di circa 200 euro non rimborsato. Per questo, nella mattinata di giovedì 25 aprile, la signora ha fatto irruzione nel locale, che in quel momento era aperto. «Mi devi dare i soldi», le sue parole pronunciate nei confronti di uomo che si trovava là dentro, in veste di cliente. Evidentemente, prima di arrivare, la donna era certa della sua presenza lì. Dove lo ha raggiunto. Una scena alla quale hanno assistito numerose persone, dato che nel locale c’erano diversi avventori.

«Si è sdraiata per terra, minacciando di non rialzarsi più – le parole di un testimone oculare – A quanto ho capito la lite è scoppiata per un prestito di 200 euro, con questa persona che in passato ha anche lavorato nell’attività della donna, proprio per rimborsare parte della somma ricevuta. Fra di loro c’erano stati contatti telefonici poco amichevoli». Una ricostruzione, quella del testimone, che dovrà comunque essere confermata dai carabinieri, che se qualcuno dei due presenterà denuncia dovranno indagare sull’accaduto. I militari dell’Arma, nella tarda mattinata, sono stati contattati attraverso il 112 proprio dal titolare del locale, esasperato per quanto stava accadendo, anche perché quella donna nemmeno la conoscerebbe e comunque, con la vicenda, l’attività commerciale nulla ha a che fare. Ne è estranea. I carabinieri hanno poi convinto la signora a lasciare il locale e ad allontanarsi.

 

Le ultime
Cibo e pericoli

Cereali ritirati dai supermercati italiani: si rischia di soffocare

Cinema in Toscana