Il Tirreno

Versilia

Turismo

Forte di Marmi, uno stabilimento balneare per gli ospiti dell’Hotel Nautilus

L’Hotel Nautilus (foto d’archivio)
L’Hotel Nautilus (foto d’archivio)

La nuova proprietà dell’albergo decisa ad acquisire una spiaggia

29 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





FORTE DEI MARMI. Mentre in paese e in Municipio in molti si chiedono se il Bagno Alpemare e il Bagno Italia, entrato di recente nella proprietà che fa riferimento ad Andrea Bocelli, si uniranno in un’unica concessione, magari chissà anche per aspirare alla possibilità di costruire la piscina che al Forte è riservata solo ai bagni con almeno 50 metri di fronte mare, oppure resteranno due realtà distinte unite nella gestione, si fa sempre più forte un’indiscrezione. È relativa all’Hotel Nautilus di via Mazzini, che quest’anno è passato dal controllo di Michele e Augusto Scialli a quello della Forte Real Estate, società milanese di proprietà dell’imprenditore Gianluca Conti. Ebbene il Nautilus sarebbe – il condizionale è d’obbligo perché si tratta per l’appunto di rumors – alle fasi conclusive per definire l’acquisto di un proprio stabilimento balneare.

Le voci che il nuovo hotel avrebbe voluto offrire ai propri clienti anche uno stabilimento balneare in prossimità della struttura alberghiera circolava già da settembre. Ora pare proprio che la trattativa sia in fase conclusiva, e lo stabilimento balneare prescelto sarebbe uno tra quelli dirimpettai dell’ex Villa Sacro Cuore, vale a dire a poche decine di metri dall’albergo stesso.

L’Hotel Nautilus peraltro si dice che sia in procinto di avviare un deciso restyling dell’albergo, con l’obiettivo di trasformare il tre stelle attuale in una lussuosa maison de charme la cui riapertura sarebbe prevista entro il 2025.

Quella della Forte Real Estate, se confermata, sarebbe una scelta importante che amplierebbe il numero degli alberghi cittadini dotati di un proprio stabilimento balneare. Dotazione che com’è noto li metterebbe peraltro in posizione favorevole rispetto all'applicazione della direttiva Bolkenstein.

Voci che vanno e che vengono già anche circa la decisione che prenderà in merito il nascente Hotel Baglioni, già Paradiso al Mare. Appare però probabile che anche questa nuova perla del sistema alberghiero seguirà lo stesso indirizzo per completare l’offerta turistica di alta classe che si propone.

Primo piano
La ricostruzione

Femminicidio a Barga, uccisa all'ultimo appuntamento: il coltello di Rambo, la separazione e quella volta che la casa bruciò

di Luca Tronchetti
Le nostre iniziative