Il Tirreno

Versilia

misure a sostegno dell’economia 

Suolo pubblico in più gratis e rinvio di Tari e concessioni

Donatella Francesconi
Suolo pubblico in più gratis e rinvio di Tari e concessioni

28 aprile 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Donatella Francesconi

viareggio. Ieri l’annuncio, per punti, oggi il dettaglio nella seduta di consiglio comunale: il Comune di Viareggio ha varato una serie di misure a sostegno dell’economia locale alle prese con la difficile riapertura in mezzo ai dati della pandemia che perdura. «Quest’anno abbiamo adottato misure più articolate», così l’annuncio ieri pomeriggio dalla pagina Facebook del primo cittadino, «perché abbiamo atteso decreto ristori del Governo in maniera tale da rendere omogeneo il pacchetto interventi».

Interventi che Giorgio Del Ghingaro ha così dettagliato: «Per quanto riguarda la Tari, sposteremo le scadenze che così diventano quelle di 16 settembre, 16 novembre e 30 dicembre. A questo si aggiunge la riduzione della parte variabile della stessa Tari per le attività che hanno subito chiusure e gravi perdite. Attività che avranno uno sconto di due mensilità sulla parte variabile della tariffa». Per quanto riguarda, invece, il Canone unico (Cosap e mercati), Del Ghingaro ne ha previsto «l’ eliminazione totale per il 2021», Inoltre, «sarà gratis il suolo pubblico per occupazioni relative a manifestazioni promozionali». E tutti i locali – come pure fu lo scorso anno – potranno usufruire del raddoppio del suolo pubblico a disposizione in maniera gratuita».

Per quanto riguarda la tassa sulla pubblicità, «se vi sarà diminuzione di fatturato dimostrata nella misura del 30 per cento, vi sarà uno sconto del 30 per cento».

Proroga dei pagamenti non solo per la Tari: infatti i «contributi per le concessioni passano dal pagamento del 31 agosto a quello del 31 ottobre».

Per quanto riguarda l’incentivo al turismo, anche per il 2021 – o almeno in parte – chi viene in vacanza non la pagherà, «fino al 31 ottobre». Quello dell’accoglienza turistico rischia di essere fronte caldo per l’estate che arriverà: il mantenimento del coprifuoco alle 22, infatti, ha già portato a molte disdette per gli hotel della Versilia.

Ma Del Ghingaro e la sua amministrazione hanno in mente anche provvedimenti di sostegno non di natura strettamente tributaria; «I Centri estivi per bambini dai 3 a 6 anni saranno gratis luglio e agosto», continua il sindaco, «e avremo una riduzione delle tariffe per mensa e asili nido perché passeremo a reddito lineare come valutazione tariffaria». Anche questo è un fronte che scotta: per i periodi in cui scuole materne e asili nido sono stati chiusi come tutte le altre scuole, infatti, al momento le famiglie non hanno ricevuto notizia di sconti.

Infine, un’idea che Del Ghingaro accarezza già dallo scorso anno quando provò con via Coppino senza però riuscire a concretizzarla: «Stiamo studiano con la polizia municipale e gli altri enti la chiusura serale di alcune strade della città per permettere l’attività ludico/ricreativa all’aperto con tavoli anche sui marciapiedi, per rendere la città più vivibile anche all’aperto». Provvedimenti, conclude il sindaco, «che hanno una ripercussione su bilancio del Comune, ma contiamo di poterla contenere in ambiti accettabili». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Primo piano
Il caso

Livorno, l’evaso dal carcere ripreso alla stazione di Roma Tiburtina