Il Tirreno

Giustizia: Caiazza (Sue), 'valuteremo governo su tempi e attuazione'

29 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 29 mag. (Adnkronos) - “Il ddl governativo sulla separazione delle carriere, finalmente licenziato, è nella sostanza quasi del tutto sovrapponibile alla proposta di legge di iniziativa popolare dei penalisti italiani, depositata in Parlamento sin dal primo giorno di questa legislatura con il sostegno di Forza Italia, Lega, Italia Viva e Azione. Le poche differenze, anche apprezzabili (per esempio la istituzione dell’Alta Corte disciplinare) potevano essere agevolmente introdotte con semplici emendamenti”. E’ quanto afferma Gian Domenico Caiazza, capolista al Centro per Stati Uniti d’Europa e già presidente dell’Unione delle Camere Penali Italiane. “Resta dunque da spiegare la ragione, tuttora oscura – prosegue Caiazza-, per la quale si sono buttati al vento due anni di legislatura. Così come occorre chiarire senza equivoci se valga ancora l’ordine di priorità ripetutamente indicata dalla Presidente Meloni: prima la riforma del premierato e quella dell’autonomia differenziata, poi quella sulla separazione delle carriere. In tal caso, chiunque sappia fare di conto comprenderebbe il destino di questo disegno di legge, non a caso emanato ad una settimana dalle elezioni europee. E’ dunque sulla chiara ed esplicita programmazione dei tempi di questo ddl – conclude - che sapremo valutare la reale volontà di realizzare questa epocale riforma”.
Primo piano
La ricostruzione

Morto in moto a Grosseto, chi era il dentista Lapo Bernardi e la testimonianza: «Ho visto la manovra fatale»

di Maurizio Caldarelli