Il Tirreno

Atletica: Tamberi, 'stop a critiche e riconoscere umanità atleti, siamo ambasciatori di valori'

29 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 29 nov. - (Adnkronos) - “Sono stato il rappresentante e capitano di questa splendida squadra. Vorrei congratularmi con ogni singolo atleta che ha lottato a favore di uno spirito di squadra e di unione per raggiungere risultati che brillano di azzurro. Questo tipo di attitudine ha permesso di raggiungere risultati mai arrivati, come la Coppa Europa, vittoria mai riuscita alla nostra nazionale. La parte individuale è la parte essenziale del nostro sport ma anche il limite più grande. Ogni atleta porta con se, non solo le aspettative personali, ma anche quelle di un Paese, questa rappresentanza è per noi un valore immenso ma con grandi pressioni. Desidero sottolineare l’importanza della nostra umanità, siamo tutte persone con pregi e difetti, non siamo immuni da errori”. Lo ha detto Gimbo Tamberi, oro a Tokyo nel salto in alto e capitano azzurro della squadra italiana che ha vinto la Coppa Europa durante l’incontro al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Vorrei incoraggiare il modo in cui veniamo percepiti nel nostro paese. Immaginate se ogni italiano tifasse per noi come per la squadra del cuore, questo tipo di supporto potrebbe fare la differenza tra un atleta che si perde e uno che riesce a dare il meglio di se. Per superare i propri limiti abbiamo bisogno di sostegno. Vorrei chiedere a tutti di guardare agli atleti non solo come esecutori di prestazioni ma di ambasciatori di valori e come esseri umani che stano tentando di tutto per portare più in alto possibile il nome dell’Italia nel mondo”, ha aggiunto Tamberi.
Primo piano
La tragedia

Agliana, sbanda con l'auto e muore a 28 anni: la vittima è un cuoco

di Tiziana Gori
Le nostre iniziative