Il Tirreno

Toscana

Sportello legale
carobollette

Sportello legale, non confondete gli oneri generali di sistema con tutte le altre voci

di Giulia Orsatti (avvocata)
Sportello legale, non confondete gli oneri generali di sistema con tutte le altre voci<br type="_moz" />

Le bollette “salate” e la loro lettura: ecco i consigli dell'avvocata

18 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Vorrei sapere: nelle bollette del metano le aliquote riduzioni oneri di sistema introdotte nel 2021 dal governo italiano perché non applicano gli importi rideterminati? (Valter)

La ricezione delle bollette rappresenta una delle maggiori preoccupazioni che affligge ogni cittadino dall'avvento del cosiddetto “carobollette”. Questo perché il costo dell'energia elettrica e del gas metano hanno visto negli ultimi tempi un incremento considerevole, al punto di mettere in ginocchio molte famiglie ed imprese. La problematica dell'aumento dei costi per il fabbisogno energetico ha avuto un impatto tale sui consociati da aver smosso le più alte cariche governative, le quali, data la necessità e l'urgenza di interventi correttivi, hanno avviato una serie di norme tese a contenere le spese e ad aiutare le fasce più deboli della popolazione.

Dall'entrata in vigore della legge del 30 dicembre 2021, abbiamo assistito, infatti, al ribasso – finanche all'azzeramento – dei costi delle aliquote presenti in bolletta, l'introduzione del cosiddetto “Bonus Sociale”, la regolamentazione della redazione delle fatturazioni, l'introduzione di provvedimenti per agevolare le imprese, le regioni e gli enti locali e molto altro. In particolare, il ribasso delle bollette di luce e gas si è potuto apprezzare maggiormente grazie all'abbattimento degli “oneri generali di sistema”, ovvero di quelle voci di spesa decise dall'Autorità, in misura fissa o variabile, che vengono aggiunti al prezzo della fornitura per coprire le spese di interesse generale della collettività. Il provvedimento emanato per far fronte alla crisi energetica che prevedeva, sul punto, il contenimento degli oneri di sistema è stato il decreto legge n.17 del 1° marzo 2022 (“Misure urgenti per il contenimento dei costi dell'energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili e per il rilancio delle politiche industriali”), che proponeva, con riguardo alla somministrazione di gas metano, un assoggettamento della stessa all'aliquota del 5% indipendentemente dallo scaglione di consumo.

Gli effetti del succitato decreto-legge erano riproposti in ultimo dal decreto legge n. 34 del 30 marzo 2023, convertito nella legge n. 56 del 26 maggio 2023, i quali, tuttavia, sono scaduti quest’anno. Ogni cliente domestico residente, non beneficiario del “Bonus Sociale”, quindi, è tornato a pagare un'aliquota calcolata tra il 10 e il 22 per cento per la somministrazione di gas metano. Sul punto, l'Arera aveva deciso di reintrodurre i costi di tassazione della somministrazione con riguardo all'energia elettrica dal mese di aprile 2023, ma aveva lasciato invariato il tetto dell'Iva al 5% per quanto riguardava il gas metano.

Cercando di rispondere al quesito che ci è stato sottoposto, dunque, non bisogna confondere gli oneri generali di sistema dalle altre voci che compongono integralmente il prezzo della somministrazione della bolletta di luce e di gas metano, dal momento che le prime – essendo vere e proprie aliquote – sono decise esclusivamente dall'Autorità e non dipendono in alcun modo dalla volontà del fornitore, che, al contrario, potrà intervenire, ad esempio, sui costi della materia prima o sulle spese di trasporto. Ferma restando l'esclusione di alcuni consumatori più vulnerabili, quindi, i costi determinati come oneri generali di sistema dovranno essere sopportati da ogni cliente domestico per coprire, a titolo esemplificativo, la spesa per la messa in sicurezza del nucleare, il sostegno alla ricerca, gli incentivi per le fonti rinnovabili e la promozione dell'efficienza energetica, ma potranno essere determinati solo e soltanto dall'Autorità, non essendo assoggettate alle decisioni concorrenziali del singolo fornitore.

Per un miglior approfondimento sul tema, in ogni caso, si consiglia di consultare i canali ufficiali e, soprattutto, il sito Internet di Arera.

Servizio sportello legale: Il Tirreno si avvale della competente e qualificata collaborazione dello studio legale Depresbìteris-Scura. I professionisti di questo studio rispondono settimanalmente ai quesiti che arriveranno a sportellolegale@iltirreno.it.

Primo piano
La tragedia sul campo da calcio

Morte di Mattia Giani, l'inchiesta: tutti i punti da chiarire su cui sta indagando la procura

di Matteo Leoni
Sportello legale