Il Tirreno

Toscana

La tragedia

Operaio di 51 anni travolto e ucciso da un treno nella notte


	(Foto LaPresse)
(Foto LaPresse)

L'incidente sulla linea Milano-Brescia: stava lavorando a un traliccio dell’alta tensione

30 gennaio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Nella notte del 29 gennaio «erano previste attività manutentive su asset Terna, esterni e adiacenti alla sede ferroviaria lungo la linea Milano-Brescia nella tratta tra Calcio e Chiari. Per motivi da accertare, un operaio della ditta subappaltatrice di Terna, e non di RFI come erroneamente riportato da qualche organo di stampa, è stato investito da un treno mentre si trovava indebitamente su un binario ferroviario». Questo è quanto quanto fanno sapere fonti di Ferrovia dello Stato. 

Cosa è successo

Un operaio portoghese di 51 anni, Rolando Joao Lima Martins, è stato ucciso da un treno, l'Italo Napoli-Bergamo: secondo le prime ricostruzioni della polizia ferroviaria, l'uomo avrebbe attraversato indebitamente i binari mentre arrivava il treno e per lui non c'è stato scampo. L'operaio stava lavorando in uno dei cantieri aperti all'interno della stazione: si occupava di attività di manutenzione per conto della ditta Rebaioli (di Darfo Boario). Quando è avvenuto l'incidente stava lavorando a un traliccio dell'alta tensione.

Primo piano
Il rogo

Morto nel palazzo a fuoco a Livorno: chi è la vittima. Nove i feriti. I testimoni: «Si poteva evitare» – Video

di Stefano Taglione
Le nostre iniziative