Il Tirreno

Sport

Tennis

Jasmine Paolini, una toscana nella storia: è in semifinale a Wimbledon. «Pazzesco, non ci credo»

Jasmine Paolini, una toscana nella storia: è in semifinale a Wimbledon. «Pazzesco, non ci credo»

La tennista di Bagni di Lucca inarrestabile, in meno di un’ora batte un’avversaria che l’aveva sconfitta tre volte su tre

09 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Continua la corsa di Jasmine Paolini sui prati londinesi. La 28enne toscana, originaria di Bagni di Lucca, ha battuto martedì 9 luglio Emma Navarro ed è approdata alle semifinali del singolare femminile di Wimbledon, terza prova stagionale del Grande Slam, in scena sui campi in erba dell'All England Club.

La partita

La tennista azzurra, numero 7 del mondo e settima favorita del seeding, ha sconfitto nei quarti di finale la statunitense, numero 19 del ranking Wta e 17 del tabellone, col punteggio inequivocabile di 6-2 6-1 in meno di un'ora di gioco. Contro un’avversaria che nei precedenti l’ha sconfitta tre volte su tre. E diventa la prima italiana in semifinale a Wimbledon nella storia. Quasi perfetta la Paolini. In semifinale l’italiana, la prima di sempre nelle prime quattro a Wimbledon, sfiderà la croata Donna Vekic, numero 37 del ranking Wta, vincitrice al terzo set contro la neozelandese Lulu Sun.

La felicità della numero 5 al mondo

«Incredibile, è pazzesco aver vinto su questo campo. Sono così contenta che non so cosa dire in questo momento. È speciale essere qui in semifinale, diventare la numero 5 del mondo è incredibile. Da bambina vedevo le semifinali in televisioni e ora la giocherò. Ho giocato un gran match, con lei avevo perso tre volte. Quindi per batterla devo aver giocato bene. Vekic? Sarà dura, è una semifinale Slam e giochi con avversari forti. Sta giocando alla grande, combatterò su ogni palla. Sono riconoscente di essere qui».

Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto