Il Tirreno

Sport

Calcio

Arezzo, rinnovo record: il dg Giovannini firma fino al 2034

di Tommaso Silvi

	Il direttore generale dell'Arezzo, Paolo Giovannini
Il direttore generale dell'Arezzo, Paolo Giovannini

Il dirigente, che in carriera vanta una lunga lista di campionati vinti tra Serie D ed ex C2, siederà alla scrivania amaranto per altri undici anni consecutivi

19 settembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





AREZZO. Se non è record assoluto, poco ci manca. Nel calcio iper-dinamico dell’era moderna, in cui le bandiere – ormai – sono solo ricordi di un’epoca lontana, da Arezzo arriva una storia che parla di massima fiducia e di un rapporto infinito. Quello del direttore generale, Paolo Giovannini, con il club amaranto, impegnato nel girone B del campionato di Serie C. Dopo aver vinto il torneo di Serie D nella scorsa stagione, riportando la piazza nei professionisti, martedì 19 settembre l’Arezzo attraverso una nota ufficiale ha comunicato il rinnovo del contratto di Giovannini: scadenza giugno 2034. No, non è un errore di battitura. Il dirigente, che in carriera vanta una lunga lista di campionati vinti, tra Serie D ed ex C2, siederà alla scrivania amaranto per altri undici anni consecutivi.

Di seguito il comunicato ufficiale dell’Arezzo.

SS Arezzo Calcio e Paolo Giovannini sono lieti di comunicare il raggiungimento di una intesa che prevede il prolungamento del rapporto che lega il Direttore Generale al club amaranto fino al 30 giugno 2034.

“È nostra intenzione - spiega il Presidente Manzo - programmare la crescita della società nel lungo periodo, consolidando la presenza nel settore professionistico e pianificando, in maniera graduale, anche l’approdo in categoria superiore. Per questo ne abbiamo affidato lo sviluppo a Paolo Giovannini, non soltanto sotto l’aspetto sportivo ma anche dal punto di vista organizzativo, area nella quale abbiamo avuto modo di verificare le capacità del Direttore Generale fino ad oggi”.

“Un accordo innovativo, perché mai mi era capitato di legarmi così a lungo ad una società - commenta il DG Giovannini - avverto la fiducia del club e sono estremamente motivato a regalare tante soddisfazioni a società e tifosi, sempre all’insegna della sostenibilità che deve contraddistinguere un progetto serio e ambizioso come quello che abbiamo delineato”.

Buon lavoro Paolo!

Primo piano
Bolkestein

Concessioni balneari, la Toscana “brucia” Roma: c’è l’indennizzo per chi perde l’asta. Chi esulta e chi è perplesso

di Mario Neri